SHARE

conte-sky

Grande soddisfazione per l’allenatore della Juventus Antonio Conte dopo la vittoria dei suoi sul campo del Sassuolo. Le parole del tecnico bianconero nel post-partita: “E’ stata una vittoria importante e difficile, contro una squadra che può sicuramente puntare a salvarsi. Ci manca un solo punto, siamo felici, ma ora pensiamo all’Europa League. Mi ha eccitato tantissimo questo percorso alla Juventus, abbiamo vinto dopo due settimi posti. Il secondo anno è stato una conferma, quest’anno un obbligo. I ragazzi mi danno sempre tutto. E’ un periodo esaltante e voglio che lo viviamo al massimo delle nostre forze. Non è facile tenere sulla corda tutti i calciatori, a parte Tévez, Ogbonna e Llorente erano gli stessi dell’anno scorso. Cerco di dare degli input, di dare voglia a questi calciatori e non è facile. Io ho messo del mio, e loro hanno messo del loro. L’allenatore può portare idee tattiche e motivazioni, ma alla base servono uomini”.

Giovedì sarà Europa League: “Mi auguro che giovedì sera ci sia un impianto bollente col Benfica, così com’è stato all’andata. Dobbiamo recuperare energie fisiche e nervose, ma sono convinto che possiamo farcela”. Zaza e Sassuolo? –  “E’ un giocatore forte, che è cresciuto tanto. Sapevamo come poteva farci male, e l’ha fatto in quella maniera. Gli faccio i complimenti perché sta crescendo tanto. Il Sassuolo ha tutte le possibilità per salvarsi”. Poi Conte parla del suo futuro: “Cerchiamo di chiudere nella giusta maniera, perché il presidente Agnelli ci ha chiesto di centrare questo traguardo storico. Lui è un presidente giovane, se riuscisse a fare qualcosa che suo nonno o suo papà non hanno fatto sarebbe straordinario per lui”.

SHARE