SHARE

atletico madrid2

Semifinale di ritorno di Champions League a Stamford Bridge: il Chelsea di Josè Mourinho affronterà l’Atletico del Cholo Simeone dopo l’andata finita 0-0 al Vicente Calderon, in palio c’è il biglietto per raggiungere il Real Madrid di Carlo Ancelotti a Lisbona. Classico 4-4-2 con Turan e Koke esterni per Simeone: la sorpresa è Adrian Lopez come partner offensivo di Diego Costa. Josè Mourinho lascia in panchina Eto’o e schiera Azpiculeta sulla linea dei trequartisti alle spalle di Torres, completata dall’estro di Hazard e Willian.

UNA GUERRA DI NERVI Il primo tempo è molto tattico: le due squadre si fronteggiano in maniera poco coraggiosa e più attenta al risultato con la squadra di Simeone che lascia inizialmente il possesso palla ai padroni di casa. Il leit motiv della partita pare essere difesa e ripartenze, e nella prima parte del match sembra essere la squadra di Mourinho ad averne di più: Willian innesca Azpiculeta che mette in mezzo, Torres segna grazie alla deviazione di Mario Suarez e non esulta per rispetto della sua squadra del cuore. La squadra di Simeone in chiusura di tempo trova però il gol che è una doccia fredda per il Blues: brutta buca di Cole e Terry, il pallone arriva ad Adrian Lopez che segna con una conclusione sporchissima. Al riposo si va sul risultato di 1-1 con l’inerzia della partita che è tutta dalla parte dei colchoneros.

TU QUOQUE, SAMUEL Nella seconda frazione a vincere è la voglia di stupire dei giocatori dell’Atletico: i Blues pagano il tracollo psicologico dopo il gol in chiusura di tempo e la presenza di un incerto Schwarzer al posto di Cech. Mourinho cerca di sbloccare la partita affidandosi all’esperienza di Eto’o, ma è proprio il camerunense a tradirlo: su un calcio d’angolo scalcia ingenuamente Diego Costa, Rizzoli non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Dopo un parapiglia sul posizionamento del pallone l’attaccante naturalizzato spagnolo non si fa intimorire e mostra una freddezza unica mettendo a segno il calcio di rigore che vale una finale. I padroni di casa non sono domi e la fortuna assiste l’Atletico: sul colpo di testa di David Luiz è il palo a salvare gli spagnoli. I ritmi si alzano sono i rojiblancos a chiuderla con Arda Turan: il turco mette a segno un tap-in e manda in estasi i suoi tifosi.

La finale sarà dunque tutta madrilena: mai sogni più reconditi un tifoso dell’Atletico Madrid sarebbe arrivato ad immaginare di strappare la decima dalle mani degli odiati cugini.

SHARE