SHARE

federerArrivati al giro di boa dello Slam parigino è tempo di bilanci: in un tabellone che procede spedito secondo pronostico le sorprese sono sicuramente rappresentate dalle sconfitte rossocrociate di Stan Wawrinka e Roger Federer. Il numero 3 del mondo ha subito una pesante sconfitta, al primo turno, contro Garcia Lopez: dopo i fasti della prima vittoria Slam in Australia un brutto k.o. che testimonia la differenza di costanza con i fuoriclasse del circuito. L’ex numero 1 del mondo Roger Federer è incappato in una sconfitta al quarto turno contro Ernests Gulbis: il lettone, giocatore tanto talentuoso quanto “folle”, ha espresso un tennis brillante superando al quinto set lo svizzero con il risultato di 6-7(5) 7-6(3) 6-2 4-6 6-3. Per Roger una sconfitta che brucia ma che arriva dopo un torneo nel quale non è mai riuscito ad esprimere un tennis soddisfacente. Per l’eccentrico Ernests invece un posto nei quarti di finale già raggiunti nel 2008. Ad attenderlo Tomas Berdych, apparso in ottima forma, vittorioso su John Isner negli ottavi di finale in una sfida tra bombardieri.

Il numero uno del mondo Rafael Nadal ha raggiunto senza alcun problema gli ottavi di finale, preoccupano però le dichiarazioni rilasciate dal maiorchino dopo la partita vinta su Leonardo Mayer: “ La schiena sta dandomi vari fastidi nelle ultime due partite e questo ovviamente si riflette nelle prestazioni non brillanti al servizio. Sono entrato in campo un cerotto color carne e non voglio parlare di questo argomento perchè siamo nel bel mezzo di un torneo per cui non voglio dare informazioni sul mio stato di salute.” Non resta che attendere altre prestazioni per poter avere una visione più precisa delle condizioni dello spagnolo. Il giocatore che più ha impressionato durante questa prima settimana è sicuramente Novak Djokovic: il serbo ha sconfitto in tre facili set il padrone di casa Jo Wilfred Tsonga e si è assicurato i quarti di finale, un vero schiacciasassi.  Il prossimo ostacolo sul cammino di Nole sarà rappresentato da Milos Raonic che più di tutti è riuscito a metterlo in difficoltà nel torneo di Roma poche settimane fa. Il canadese ha raggiunto i quarti dopo una battaglia di cinque set contro Gilles Simon nel terzo turno.

Infine, come da pronostico, hanno raggiuntogli ottavi  David Ferrer e Andy Murray: lo spagnolo non ha ancora perso un set ed appare lanciato verso un probabile quarto di finale contro Nadal, allo scozzese invece sono serviti due giorni ed una battaglia durata oltre quattro ore per avere la meglio su Philipp Kohlschreiber con il punteggio di 3-6 6-3 6-3 4-6 12-10. Nota amara il cammino degli italiani: Seppi è stato eliminato facilmente da Ferrer mentre Fognini si è arreso a Monfils al quinto set di un match teatrale, dove il protagonista non è stato il tennis ma l’esuberante carattere dei due atleti.

SHARE