SHARE

Nigeria

Tragedia in Nigeria, dove nella serata di sabato oltre 40 persone sono rimaste uccise all’interno di uno stadio per l’esplosione di una bomba. L’attentato è avvenuto nel corso di una partita giocata a Mubi, città nel nord-est della Nigeria. Già in passato Mubi era stata al centro degli attacchi del gruppo islamico armato nigeriano Boko Haram. “C’è stato un attentato con una bomba durante una partita di calcio nel Nord Est della Nigeria questa sera, con almeno 40 morti” ha riferito all’Agenzia France Press un agente di polizia che ha chiesto di rimanere anonimo.

Le informazioni sono ancora  sommarie ma da ciò che trapela dai media internazionali sembra che il tutto sia avvenuto intorno alle 18.45 ora locale, quando molti stavano tornando a casa prima che scattasse il coprifuoco alle 19. Mubi si trova infatti nello Stato di Adamawa, uno dei tre Stati nigeriani in cui il presidente Goodluck Jonathan ha imposto lo stato d’emergenza per combattere le violenze della setta radicale islamica Boko Haram, che è anche la principale indiziata per questo attentato. Si tratta del gruppo responsabile del rapimento di oltre 300 studentesse da una scuola di Chibok lo scorso 15 aprile. Di queste, 57 sono riuscite a scappare, mentre si stima che siano 272 le liceali ancora in mano ai sequestratori. Negli attacchi di Boko Haram in Nigeria solo quest’anno sono morti almeno 2mila civili.

(fonte: gazzetta.it)

SHARE