SHARE

giuseppe rossi

Il “taglio” di Giuseppe Rossi da parte di Cesare Prandelli nella lista dei ventitré convocati per i Mondiali ha suscitato malumori in gran parte dei tifosi azzurri. Chi proprio non ha digerito la scelta del cittì è il nonno di Pepito, Bruno Petroccelli che a Radio Due non le ha di certo mandate a dire al discusso tecnico di Orzinuovi: “Ci siamo rimasti veramente male perché proprio non ce l’aspettavamo. Eravamo sicuri andasse al Mondiale, anche perché Prandelli gli aveva detto belle parole due giorni fa e poi lo ha tenuto sulle spine”.

PAGLIACCIATA– Il sentimento provato dalla famiglia di Pepito è il tradimento: “Prandelli ha fatto una grande pagliacciata- continua Petroccelli– l’ha tenuto sulle spine e poi lo ha tradito. Lui non è all’altezza di poter giudicare mio nipote. So solo che mio nipote ha un referto medico che dice che sta bene, non ho parlato con lui ma me lo ha detto mia figlia (la mamma di Pepito n.d.r). Ai Mondiali tiferò Stati Uniti perché in Italia ci sono i traditori”.

SHARE