SHARE

rebic2

Ci siamo quasi, si scaldano i motori, meno di una settimana e inizieremo ad avere i primi verdetti sul campo della rassegna mondiale che avrà luogo in Brasile. Nella dolce attesa culliamo i nostri lettori con le dichiarazioni di Ante Rebic, giovane attaccante croata della Fiorentina in aria di “titolarità” vista la squalifica del più noto Mandzukic, che ha rilasciato le sue parole all’emittente nazionale croata dimostrando tutta la propria esuberanza, la cui traduzione è a cura dalla testata giornalistica di Violanews.com.

DICHIARAZIONI DI REBIC “Mi piacerebbe tantissimo giocare dal primo minuto e potrei essere un fattore a sorpresa per loro, visto che non mi conoscono. Se non dovessi partire dall’inizio potrei subentrare a gara in corso, ci spero. Credo che un posto in attacco sarà di Perisic, il mio compagno di stanza, da cui sto imparando molto. Siamo fiduciosi di potercela giocare con il Brasile e magari portarci via un punto, se non tre” Ha continuato poi la punta viola “Nella Fiorentina sono stato impiegato quasi sempre come centravanti, ma io prediligo giocare più esterno sulla sinistra. Dovrei vedermela con Dani Alves? Lo conosco bene, dalla televisione naturalmente, ed è uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Ma noi non abbiamo paura di nessuno. Abbiamo un girone difficile (Camerun e Messico) ma non ci sono alieni e possiamo giocarci le nostre chance. Quattro anno fa guardavo il Mondiale in tv e non mi sarei mai immaginato di essere presente in quello successivo. E’ un grande onore e un piacere essere qui a rappresentare il mio Paese. La mia condizione? Sono stati infortunato da febbraio ad aprile, ma ho lavorato molto in palestra e sulla condizione fisica. E lo staff della nazionale mi ha trovato in ottima forma”.