SHARE

M'Vila

Il giocatore francese del Rubin Kazan Yann M’Vila e l’Inter sono vicinissimi. Il centrocampista e la società nerazzurra hanno un accordo di massima già da tempo, e ieri è stata trovata la soluzione giusta anche con il club russo; operazione imbastita sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato sui 10 milioni di euro. La frenata è stata dovuta all’inserimento o meno nella trattativa di Saphir Taider e ieri è giunto l’assenso dell’algerino. L’Inter quindi riscatterà Taider con 2,5 milioni di euro da un Bologna bisognoso come non mai di cash, e poi girerà il giocatore in prestito al Rubin. Era molto atteso anche il nulla osta all’operazione di Walter Mazzarri, consenso arrivato dato che il tecnico di San Vincenzo apprezza da tempo M’Vila, pronto a raccogliere l’eredità di Cambiasso in mezzo al campo. L’opera di rinnovamento del centrocampo di Piero Ausilio però non si fermerà al francese, restano in piedi infatti le ipotesi Xhaka e Mbia, passando per il fedelissimo di Mazzarri Behrami. Soprattutto per Mbia, rientrato al QPR dal prestito al Siviglia, i contatti sono in corso, ci sono commissioni alte da pagare agli agenti per via del contratto non lontano dalla scadenza, ma l’Inter lavora per andare fino in fondo. Anche perché, Taider a parte, potrebbe uscire Kuzmanovic che ha mercato in Turchia e Germania.