SHARE
Giovanni Malagò, CONI - Candida Milano per il Cio 2019
Giovanni Malagò, CONI - Candida Milano per il Cio 2019

malagòfigc

Terremoto in Italia versante Figc e Nazionale dopo la debacle brasiliana targata Prandelli-Abete, a parlare oggi è il presidente del CONI, Giovanni Malagò ha dichiarato “Non è un problema di una o più candidature, ma chi vince deve avere il più ampio consenso possibile. Sono sorpreso delle tante persone autorevoli che hanno dei suggerimenti, alcuni anche molto condivisibili, ma c’è un problema: signori fatemi fare tutto, ma non andare contro la legge perché altrimenti finisco io in fuorigioco”.

VERTICE FICG PANCALLI Anche Luca Pancalli, presidente del settore giovanile e scolastico della Figc, “Penso che ci si debba soffermare più sui progetti riformatori, che è quello che serve al calcio e poi individuare i nomi della governance che deve portare avanti questi progetti. Quanto è accaduto alla Federcalcio è qualcosa che nessuno di noi si aspettava, legato al risultato negativo al Mondiale in Brasile. Ho apprezzato particolarmente la decisione del presidente Abete, che ha voluto aprire una fase di discussione all’interno della dimensione calcistica. Non è facile anche perché nel calcio c’è un sistema molto complesso fatto da sette anime, ciascuna delle quali è portatrice di interessi particolari, ma in questa fase un piccolo passo indietro da parte di tutti sarebbe opportuno per farne uno molto più grande in avanti”.