SHARE

bonaventura

Le notizie sulle altre squadre di Serie A non possono che riguardare il calciomercato. Ci concentriamo nella fattispecie su Atalanta, Sampdoria, Parma, Palermo, Genoa e Cesena.

ATALANTA – Per gli orobici sono giorni febbrili: non mancano le richieste per i vari Cigarini, Bonaventura, Carmona e Consigli, e la proprietà ha fissato per tutti il prezzo simbolico di 10 milioni di euro. Difficile che vadano via tutti, ci sono buone possibilità che ne restino almeno due, con Consigli e Cigarini in particolare più vicini ad una permanenza che ad un cambio di maglia. Per Bonaventura e Carmona ci sono sempre Fiorentina e Lazio dalla Serie A per il primo e Siviglia per il secondo.

SAMPDORIA – In casa Sampdoria si vuole capire che ne sarà del rapporto consolidato lo scorso inverno con l’ex dg del Milan, Ariedo Braida. L’esperto dirigente ha deciso di non intraprendere la propria avventura in seno alla dirigenza blucerchiata dopo il repentino quanto sorprendente cambio di presidenza che ha portato il club di corte Lambruschini dalla famiglia Garrone all’imprenditore cinematografico Ferrero. Quest’ultimo spera comunque di riuscire a convincere Braida a ripensarci.

PARMA – Al Parma si pensa più a vendere che a comprare per il momento, del resto sono tantissimi i giocatori che vedono la squadra emiliana direttamente interessata fra comproprietà e prestiti. Ha già salutato tuti Marco Parolo, finito alla Lazio, e buone possibilità di seguirlo sembra averle anche Gabriel Paletta che non resterà in gialloblu. Un altro elemento destinato a fare le valige è Amauri, che piace ad alcune compagini canadesi oltre che all’Al Wahda, compagine degli Emirati Arabi. L’italo-brasiliano ha concrete possibilità di lasciare la Serie A.

PALERMO – Ieri il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha illustrato i piani della squadra rosanero per questa stagione; sono due i punti fondamentali: allestire una formazione “fatta di uomini prima ancora che di calciatori perché il gruppo è fondamentale per fare bene; puntiamo poi su Abel Hernandez, pensiamo di riuscirlo a trattenere ancora un altro anno e se resterà riceverà la sua definitiva consacrazione. Per il giocatore poi non sono arrivate offerte ufficiali”. La dirigenza siciliana intanto starebbe seguendo Robin Quaison, centrocampista svedese classe ’93 dell’Aik Solna. Si parla anche di Ruben Amorim (29) del Benfica.

GENOA – Torniamo a Genova ma sulla sponda rossoblu: il club di Enrico Preziosi ha capito che perderà Alberto Gilardino, attratto dalla vantaggiosa offerta dei cinesi del Guanghzou Evergrande, la squadra allenata da Marcello Lippi e dove gioca anche Alessandro Diamanti. La punta biellese riceverà la bellezza di 10,5 mln di euro di ingaggio per due anni e mezzo di contratto, con il Genoa che ne incasserà circa 6 per la sua cessione.

CESENA – Il direttore sportivo Rino Foschi, dopo aver concluso tanti affari in entrata con l’Atalanta ha negato che i romagnoli siano sulle tracce di Christian Zaccardo del Milan: “Non rientra nei nostri piani, mentre stiamo seguendo con interesse due giovani della Juventus: il portiere Nicola Leali ed il centrocampista Ouasim Bouy, due elementi in grado di ben figurare in Serie A”.