SHARE

sevastopoli

Era nell’aria, adesso è ufficiale: come riporta ANSA le due squadre principali della Crimea,  il Sebastopoli e il Tavriya di Simferopoli, sono state escluse dal campionato ucraino dopo l’annessione alla Russia della penisola del Mar Nero avvenuta a marzo.

Molti problemi anche per le altre squadre delle zone sud orientali: a causa della guerra civile che imperversa nelle strade alcune squadre, fra cui lo Shaktar Donetsk (che parteciperà anche alla Champions League), saranno costrette a giocare fuori casa anche le partite casalinghe. Nel frattempo il campionato ucraino è stato ridotto da 16 a 14 squadre ed avrà inizio in data 26 luglio.