SHARE

Gigi-Di-Biagio

Luigi Di Biagio si unisce al coro di coloro che chiedono politiche più favorevoli per aiutare lo sviluppo dei giovani calciatori italiani. Il tecnico dell’Under 21 ha affermato: “I talenti non si trovano solo all’estero, i grandi club devono investire sui prospetti di casa nostra ed è bello quando uno di loro riesce ad imporsi a grandi livelli. I ragazzi provenienti dalle compagini di Serie A rappresentano il futuro del calcio italiano e ce ne sono tanti, quello che manca è il coraggio di puntarci su”.

STURARO – Di Biagio si congratula con Stefano Sturaro e la Juventus che lo ha acquistato da poco: “Lui è centrocampista alla Gattuso, uno che gioca con grinta e determinazione e che sa aggredire l’avversario per tutto l’arco della gara. In Under 21 lo conosciamo bene già da tempo, aspettavamo solo che esplodesse”.

BERARDI – Di Biagio si esprime anche su Gaetano Berardi, croce e delizia dell’Italia Under 21 ma su cui sono riposte tante aspettative: “Berardi è uno dei gioielli che la Serie A può fregiarsi di avere. Quest’anno con il Sassuolo ha saputo affermarsi a grandi livelli e la Juventus lo lascerà ancora ai neroverdi per la sua crescita, sono certo che potrà dare ancora di più”.

SU BASELLI – “L’atalantino è forse il talento più puro emerso nell’ultimo anno, del resto il vivaio dell’Atalanta è famoso per sfornare in continuazione futuri campioni. Penso che resterà un altro anno a Bergamo nonostante sia cercatissimo dai grandi club”.

IN PORTA – Di Biagio parla della situazione portieri in Italia: “Dopo un periodo di magra abbiamo assistito alla crescita dei vari Perin, Scuffet, Bardi, Leali, Cragno…direi che i pali della Nazionale in futuro sono al sicuro”.

GLI ALTRI CRAQUE – Di Biagio per finire conclude con una rassegna dei giovani da tenere d’occhio già da quest’anno: “Stiamo osservando RuganiRomagnoli Bianchetti Bernardeschi,Viviani Zappacosta senza dimenticare Battocchio. I nomi non mancano”.