SHARE
Agnelli

agnelli

Dopo le dimissioni di Abete al termine della drammatica spedizione in Brasile, freme ancora la ricerca riguardante il prossimo Presidente della FIGC. Non tantissime le candidature, con la parte del leone che sembra essere a favore di Carlo Tavecchio.

Molti però non sembrano essere d’accordo con questa candidatura: a guidare il partito degli oppositori è il Presidente della Juventus Andrea Agnelli, il quale aveva dichiarato di non avere fiducia in Tavecchio anche per via del suo legame con Franco Carraro.

Il giovane Agnelli ha dovuto però fare i conti con la reazione di uno dei maggiori sostenitori di Tavecchio, ovvero quel Mario Macalli che attualmente ricopre il ruolo di Presidente della Lega Pro. Macalli, come riferisce calciomercato.com, si scaglia con forza contro Agnelli senza risparmiare nulla: “Quando io vado a lavorare, produco e pago le tasse. La sua famiglia ha spolpato l’Italia, non sono unti dal SignoreHanno solo il cognome e senza quello, forse forse, andrebbero in un tornio ogni mattina e vediamo quanti pezzi producono in un’ora. Io mangio a casa mia. Non vado a mangiare con i soldi del governo italiano. Una reazione “nervosa” che testimonia tutta la tensione presente in questi giorni. In attesa di un accordo che necessita di avvenire presto per una riforma fondamentale del calcio italiano.