SHARE

tifosi milan

E’ ufficialmente iniziata la stagione 2014-2015 del Milan: il club rossonero, che l’anno scorso ha mancato il piazzamento europeo contro ogni pronostico, si prepara a cercare riscatto in una nuova avventura con il terzo allenatore in un anno, ovvero Filippo Inzaghi. Superpippo, che tanto bene aveva fatto nel settore giovanel, è chiamato a regalare un’identità di gioco ad una squadra uscita con le ossa rotte dalla terribile stagione scorsa.

Il raduno si svolge a Casa Milan, la nuova struttura appositamente pensata per il mondo rossonero. I tifosi hanno risposto “presente” all’ appuntamento tanto è vero che moltissimi rappresentati della Curva Sud hanno già occupati gli spazi circostanti alla struttura per dare sostegno alla squadra. I giocatori, a quanto pare, diverranno Ciceroni di un vero e proprio tour all’interno di Casa Milan e saranno promotori di qualche iniziativa social (selfie) e altre più bizzarre ma che strappano comunque un sorriso (El Shaarawy acconcerà i capelli con il suo personale stile ai tifosi che lo vorranno). Delle operazioni simpatia volte a riavvicinare i supporters ad una squadra che spesso, nella scorsa stagione, ha tradito la loro fiducia.

I 2000 e passa tifosi presenti a Casa Milan hanno incontrato la squadra alle 16: svariati i cori per Inzaghi ma anche uno striscione polemico (“Un anno di rabbia, tornare grandi, tornare il Milan”). Adriano Galliani, avvicinatosi ai fan rossoneri, ha promesso un grande colpo di mercato per questa sessione. In seguito, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Italia: “Barbara Berlusconi ha voluto fortemente Casa Milan, qui davanti c’è una piazza bellissima che è più grande di Piazza Duomo e speriamo di festeggiare presto qui tutti insieme, un po’ come succede per esempio a Madrid. E’ doveroso tornare in Champions League per noi, dal 2000 in poi noi abbiamo fatto 13 volte la Champions e quindi dobbiamo tornarci perché ci manca. Ieri ho sentito aria positiva a Milanello, quindi credo che i risultati arriveranno. Lo scorso anno deve essere visto come un anno di pausa che deve durare solo una stagione. La canzone di Pappalardo “Ricominciamo” deve essere la nostra colonna sonora. Grazie a tutti i tifosi”.

A parlare anche il Capitano, Riccardo Montolivo. Argomento, ovviamente, la nuova stagione. Con una chiosa sui Mondiali: “Piano piano sto migliorando, settimana prossima potrei togliere le stampelle. Sarei stato felicissimo di andare in Brasile, ma questi sono i rischi del mestiere. C’è un entusiasmo contagioso, è bello condividere questa giornata con i tifosi a cui dobbiamo dire grazie per il sostegno nella scorsa stagione. Promettiamo un grande riscatto. Obiettivo? Tornare in Champions League. Domenica sera tiferò Germania, mia mamma era molto contenta l’altra sera. La sconfitta del Brasile credo sia stata dovuta più ad una questione mentale che tecnica”.

In seguito, ecco arrivare il giovane Niang“Daremo tutto sul campo per fare una grande stagione insieme a tutti questi tifosi. Speriamo che quando giocheremo in casa il nostro pubblico sarà il 12° uomo in campo“. Dice la sua anche uno dei veterani del gruppo, il francese Philippe Mexès“Siamo venuti a Casa Milan a visitare la sede, è fantastica, poi con tutta questa gente è ancora più bella. Speriamo di tornare in Champions nella prossima stagione“. Arriva il turno dell’attaccante Giampaolo Pazzini: “Abbiamo grande voglia, c’è molto entusiasmo e fare il massimo per riscattare l’ultima stagione. Siamo partiti solo da due giorni, stiamo incominciando a lavorare dopo le vacanze. E’ fantastico vedere così tanta gente e tutta la loro passione per questa squadra. Cosa mi chiedono i tifosi? Di fare gol. Il tifoso è la parte più importante del calcio, anche quando contestano la squadra secondo me è una dimostrazione d’affetto. Vogliamo fare una bella stagione”.