SHARE

Mercato Inter

In dirittura d’arrivo la prima settimana della ricostruzione nerazzurra, partita con il ritiro a Pinzolo, la presentazione del logo e delle divise e l’approdo dell’esterno sinistro Dodò. In queste ore è attesa la presenza in ritiro del ds Piero Ausilio, che sia finalmente arrivata l’ora di M’Vila?

TELEM’VILA – Il centrocampista francese è sbarcato a Milano da quasi una settimana ormai ma l’ufficialità continua a tardare. Dopo aver incassato il placet dell’ambiente, del calciatore ma soprattutto di Mazzarri, l’ultimo ostacolo da superare è legato alla modalità d’acquisto. I nerazzurri continuano a puntare su un prestito biennale con diritto di riscatto, il Rubin Kazan rimane fermo sulla proposta annuale. Salvo clamorosi ripensamenti, l’affare si farà e il francese potrebbe aggregarsi al ritiro già entro domani sera.

PEREYRA IN, ALVAREZ OUT – La vera novità in casa nerazzurra è l’arrivo prepotente sul centrocampista esterno dell’Udinese Pereyra. Corteggiato a lungo da Roma e Juventus, i nerazzurri attualmente sono in pole per accaparrarsi l’argentino. Come per M’Vila, Piero Ausilio avrebbe proposto alla famiglia Pozzo una trattativa sulla base di un prestito biennale con obbligo di riscatto a 15 mln. L’arrivo di Pereyra sancirebbe il definitivo divorzio con il finalista mondale Ricky Alvarez, destinazione Liga e in più il via libera per il prestito al Torino di Ruben Botta.

CAPITOLO MEDEL – La pista che si è notevolmente raffreddata, rispetto alle notizie trapelate solo pochi giorni fa, è quella che porta al cileno Medel. Mazzarri si sarebbe innamorato calcisticamente del Pitbull ammirato ai Mondiali ma le pretese del Cardiff potrebbe far definitivamente tramontare la trattativa prima di un reale decollo. Ai 7 mln spalmati in almeno un biennio, una prassi ormai in casa nerazzurra, i gallesi hanno risposto con una richiesta intorno 10/12 mln di euro di fronte alla quale anche i desideri di Mazzarri potrebbero rimanere inesauditi.

TOP PLAYER –Sono arrivati Vidic e Dodò, sta arrivando M’Vila, si lavora per Pereyra ma davanti manca ancora qualcosa, manca il sostituto di Diego Milito, sia in termini tecnici che propriamente numerici. Al momento il parco attaccanti nerazzurro è limitato ai nomi di Icardi e Palacio, più il  baby Bonazzoli che sta effettuando la preparazione con la prima squadra. I tabloid inglesi continuano a spingere per l’arrivo di Stevan Jovetic, ma per vedere il montenegrino in maglia nerazzurra ci sono almeno 3 ostacoli da superare: la volontà del giocatore, i termini di acquisto e la reale decisione del Manchester City di privarsi dell’attaccante dopo una sola stagione.