SHARE

low

Alla vigilia più importante della sua carriera da allenatore, Joachim Löw ha incontrato la stampa in vista della finale tra Germania-Argentina. Queste le parole del tecnico teutonico sulla sfida di domani.

NON SOLO MESSI – “Faremmo un grosso errore a pensare che l’Argentina sia solo Messi: è una formazione più organizzata rispetto al passato e ha tanti grandi giocatori”.

LI CONOSCIAMO BENE – Sono passati tanti anni dal successo del 1990, ma io non credo ai numeri. Loro, come noi, sono arrivati più volte in fondo al torneo, conosciamo il valore dell’avversario: Messi è calciatore che può decidere la partita, ma non dobbiamo concentrarci solo su di lui”.

NIENTE PAURA – “Sono una squadra aggressiva, arrivano sempre primi sulla palla, ma noi non siamo da meno, mi sorprenderei se le nostre qualità non si vedessero sul campo: insomma, abbiamo grande rispetto ma non paura”.

APRIAMO UN CICLO – “abbiamo giocatori nel punto più alto della loro carriera, altri giovani e altri che non sono stati convocati ma avranno altre possibilità. Ora dobbiamo pensare all’Argentina, ma sappiamo di avere le potenzialità per essere grandi anche nei prossimi anni”.