SHARE

robben

Arjen Robben, stella della nazionale olandese, nell’immediato post-gara contro il Brasile non ha escluso la possibilità di disputare il prossimo Mondiale di Russia 2018. “Mancano quattro anni, c’è molto tempo davanti, ma la mia intenzione è quella di giocare ancora per l’Olanda ai Mondiali. Bisognerà aspettare e vedere. Ripeto, da parte mia, finché il mio corpo lo sopporta e mi diverto, continuerò a giocare per la nazionale”, ha dichiarato l’attaccante 30enne, che in Brasile ha disputato il suo terzo Mondiale. Il successo contro i verdeoro non ha attenuato la delusione dell’olandese, ancora amareggiato dalla sconfitta ai rigori contro l’Argentina: “Il terzo posto non è sufficiente. Avremmo meritato chiaramente di essere nella finale per il titolo e non possiamo giocarla. È chiaro che ci rimane una delusione. Siamo stati tanto vicini alla finale…”.

“Io ho dato tutto, sono sfinito, realmente”, ha aggiunto, pur ammettendo che “è stato bello battere il Brasile per 3-0”. “La partita è stata bellissima per noi e credo molto difficile per loro, dopo la sconfitta subita con la Germania”, ha affermato, comprendendo l’amarezza dei giocatori del Brasile che sono rientrati negli spogliatoi al momento della consegna della medaglia all’Olanda: “Li capisco totalmente. I brasiliani erano molto tristi. Auguro a loro il meglio per il futuro”.