SHARE

matosfiorentina

Paese che vai mercato che trovi, questo il modo di definire il calciomercato della Fiorentina di Montella e dei Della Valle, soprattutto l’operati Pradè e Macia, i due direttori dell’area tecnica viola, intenti nelle ultime ore a sondare il terreno per quanto riguarda gli affari in uscita, su tutti l’affare Matos e Compper.

MATOS E COMMPER LA STRANA COPPIA Che sia una coppia “sui generis” è poco ma sicuro, il duo viola avrà un destino separato ma egualmente distante dal capoluogo toscano, per il giovane brasiliano si parla infatti di Spagna, in particolare di Cordoba, mentre per il tedesco nel futuro c’è sempre l’Italia con le due compagini di Verona in “pole” per assicurarsi il difensore ex capitano dell’Hoffenheim. Differente anche il tipo di trasferimento, se è vero infatti che su Matos la Fiorentina ha deciso di scommettere con un prestito secco senza diritto di riscatto per la squadra spagnola, tutt’altro è in programma per Compper che si avvia verso un addio definitivo della maglia gigliata.

NON SOLO LORO TRA GLI ESUBERI La rosa della Fiorentina conta un numero notevole di giocatori, quasi una quarantina, lo stesso tecnico Vincenzo Montella, in mattinata, si sarebbe soffermato a parlare con Andrea Della Valle proprio riguardo questo capitolo, caldeggiando la risoluzione di molte cessioni che dovrebbero prendere corpo nel prossimo futuro. Sul piede di partenza con la valigia pronta ci sarebbero infatti Lazzari (Verona in coppia con Commper), Cassani (richieste da molti club minori della Serie A), El Hamdoui e Iakovenko. Medesimo discorso anche per i più giovani, Babacar e Bernardeschi in testa, per i quali comunque sarà di riferimento il giudizio finale dell’allenatore partenopeo. Una volta liberato il monte ingaggi la Fiorentina annuncerà i prossimi colpi di mercato, in primis Basanta che sembra ormai ad un passo dal vestire la maglia gigliata.

 

Stefano Mastini (@StefanoMastini1)

SHARE