SHARE

fiorentina-kalloni

Ultima amichevole della preparazione in salsa dolomitica per la Fiorentina di Montella, nel programma del pomeriggio spicca infatti Fiorentina-Kalloni. I greci non possono vantare certo un tasso tecnico pari a quello viola, a fronte però di una condizione atletica migliore degli stessi uomini di Montella, motivo per cui si può parlare comunque di un test più che valido per poter chiudere il mini periodo di amichevoli che ha visto la viola giocare anche contro La Fiorita.

TABELLINO FIORENTINA-KALLONI

Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, Gonzalo, Alonso; Vecino, Mati Fernandez (cap), Brillante, Borja Valero, Vargas; Ilicic, Babacar

A disposizione: Lezzerini, Camporese, Hegazi, Roncaglia, Piccini, Bakic, Wolski, Bernardeschi, Lazzari, Gomez, Pasqual

Kalloni: Hogg, Keita, Llorente, Anastasiadis, Valios, Chorianopoulos, Sales, Manousos, Kaltsas, Delgado, Camara.

Arbitro: Peruzzo di Schio

GOL: 40′ Ilicic, 56′ Bernardeschi, 87′ Gomez

CRONACA Partita che inizia con la Fiorentina all’insegna del gioco offensivo, la squadra di Montella dialoga bene ma le aziona da gol scarseggiano e gli spunti di Babacar in avanti sono prontamente disinnescati dai difensori del Kalloni. I greci mettono paura a Neto con una bella conclusione di Camara che sfiora il palo ed esce fuori di pochissimo. Di lì a poco la viola inanella una serie di conclusioni da fuori che vanno vicino alla rete, e che rappresentano il vero e proprio preludio al gol del vantaggio siglato da Ilicic, a frazione di gioco quasi scaduta, con un bel tiro di sinistro dal limite dell’area.

Nel secondo tempo moltissimi cambi per la Fiorentina, dentro Pasqual, Wolski, RoncagliaBernardeschi, Piccini e Gomez al posto rispettivamente di  Tomovic, Mati Fernandez, VargasIlicic e Babacar. Viola che non demordono nella seconda frazione di gioco e che risultano più frizzanti grazie alla buona vena del talentino polacco Wolski e quello di casa nostra Bernardeschi; ed è proprio una bella combinazione tra questi due a portare al tiro il gioiellino ex Crotone, colpo di sinistro su uscita del portiere e palla che si insacca e partita virtualmente finita. In fonda c’è gloria anche per Mario Gomez, il tedesco, ben lanciato in contropiede, scatta sul filo del fuorigioco e in progressione prende il tempo al suo diretto marcatore trovandosi a “tu per tu” con l’estremo difensore Hogg, diagonale basso sul palo opposto che mette fuorigioco il portiere originario di Malta. Partita che termina sul punteggio di 3-0 per i viola, buone le prestazioni degli uomini offensivi viola, Ilicic dimostra di essere in crescita, stessa discorso per Gomez. Menzione speciale per Bernardeschi: il talento viola si muove bene sul fronte d’attacco e sta conquistando sempre più il tecnico Vincenzo Montella.

 

Stefano Mastini (@StefanoMastini1)

SHARE