SHARE

dunga

Un Paese talmente grosso non riesce a trovare un nuovo commissario tecnico. E’ lo strambo contrappasso che il Brasile, patria del calcio per antonomasia, si trova a dover affrontare. E allora la soluzione è guardare al passato: la stampa locale infatti rilancia la candidatura di Carlos Dunga, già selezionatore dei verdeoro dal 2006 al 2010 e capace nel 2007 di conquistare la Coppa America in Venezuela contro l’Argentina e la Confederations Cup nel 2009.

L’AMICIZIA CONTA – Per il dopo-Scolari (con Felipao che pure ha guidato il Brasile tra 2001 e 2002 vincendo i Mondiali e tornando poi nel 2012) il 50enne Dunga, campione del mondo da giocatore nel 1994 ed ex centrocampista di Pisa, Fiorentina e Pescara tra ’87 e ’93, sarebbe favorito per un suo ritorno sulla panchina della Seleçao grazie ai propri rapporti di amicizia con Gilmar Rinaldi, da poco nominato nuovo coordinatore generale delle Nazionali brasiliane a tutti i livelli.

OCCHIO – Dunga, che fu esonerato all’indomani della sconfitta contro l’Olanda ai quarti di Sudafrica 2010, deve vedersela con gli altri concorrenti, Adenor Leonardo Bacchi detto Tite, ex mister del Corinthians, e Mauricy Ramalho, storico allenatore del San Paolo. C’è chi aveva fatto il nome anche dell’ex Milan ed Inter, Leonardo, mentre nelle scorse settimane sarebbe arrivato un no anche da Josè Mourinho. Su Wikipedia intanto Dunga viene già indicato come nuovo ct…

SHARE