SHARE
Daniele Conti in azione.
Daniele Conti in azione.
Daniele Conti in azione.

Daniele Conti e il Cagliari, un rapporto indissolubile. Il capitano dei rossoblu, sbarcato in Sardegna 15 anni fa, ha sempre manifestato un attaccamento viscerale ai colori del Casteddu, diventando l’idolo indiscusso dei tifosi cagliaritani.

La storia tra il centrocampista e i sardi è iniziata l’1 luglio 1999. Da allora Conti ha infranto tutti i record, segnando ben quarantotto reti e diventando il giocatore con più presenze in rossoblu (417 nel complesso, di cui 316 in serie A). Più di tutti i “mostri sacri” del calcio cittadino, quali Mario Brugnera e Gigi Riva. Proprio in virtù della sua fedeltà alla maglia del Cagliari, 24 consiglieri comunali hanno firmato l’istanza, promossa dal primo firmatario Ferdinando Secchi, con cui si richiede la convocazione del Consiglio Comunale per conferire la cittadinanza onoraria al calciatore di origini romane.

Tale importante riconoscimento viene conferito a persone che si siano distinte per meriti sportivi di qualsiasi genere, in qualche modo legati al Comune che la concede e, a giudicare dall’entusiasmo col quale è stata accolta la proposta, nessuno meglio di Conti ne avrebbe maggior diritto. “I meriti sportivi di Daniele Conti, indissolubilmente legati ai colori della città, sono palesi“, ha commentato il consigliere di Sardegna Pulita Secchi.” Daniele – ha sottolineato Secchi – è un grande campione e questo lo si evince anche dall’umiltà con cui si rapporta ai miti del calcio. Grazie alle qualità dimostrate, sia negli stadi di tutta Italia, che fuori dai campi da gioco, a Daniele Conti – ha spiegato ancora Secchi – viene proposta la gratificazione della cittadinanza onoraria in quanto esempio sportivo per tutti quei ragazzi cagliaritani che si avvicinano allo sport del calcio e tifano Cagliari, pur essendo attirati dalle sirene delle grandi squadre“.

Il consigliere Secchi ha inoltre riscontrato la “massima disponibilità del presidente Giulini alla condivisione del percorso della cittadinanza onoraria“. L’appuntamento per la cerimonia ufficiale, che si svolgerà a Palazzo Bacaredda, verrà concordato tra settembre ed ottobre.