SHARE

Mazzarri

Ultimo giorno di ritiro a Pinzolo per l’Inter di Walter Mazzarri. L’allenatore nerazzurro, prima di partire per la tournee statunitense, si è prestato ai microfoni dei giornali per tirare un bilancio delle settimane trentine.

GRANDE PARTENZA – “Non sono tipo da dare voti ma stavolta mi sbilancio e dico 10. Hanno lavorato bene tutti, ci sono stati pochi infortuni, speriamo di continuare così anche per il resto dell’anno . Fino ad ora il gruppo si sta amalgamando nel migliore dei modi, sia a livello di gioco che umano”.

I NUOVI E I “VECCHI” – I nuovi stanno dando grande disponibilità, Vidic ha un’esperienza talmente grande che fa presto ad apprendere meccanismi nuovi ma anche gli altri li ho visti molto bene, ci sono tutti i presupposti per poter fare un’annata importante. Icardi un top player? E’ sulla buona strada, ascolta e vuole migliorarsi. Ha grandi margini di miglioramento. Stesso discorso per Kovacic. E questo vale per tutti i giocatori di grande talento”.

IL CALORE DEI TIFOSI – “Fa piacere, dopo un anno di lavoro e alcuni momenti difficili. Vuol dire che ci siamo capiti, che c’è unità d’intenti e questo è di buon auspicio per iniziare questo anno nel migliore dei modi”.

DIFESA A QUATTRO – “Continueremo a provarla anche in America e quando ci sarà l’occasione. Dobbiamo essere più camaleontici e avere più moduli a disposizione anche per cambiare a partita in corso. Lavoreremo su 3-4 moduli e cercherò di farli digerire ai giocatori perché sia questo un vantaggio e non uno svantaggio”.

DIMISSIONI CONTE – “Nel calcio può succedere sempre di tutto, ognuno poi sa quale è il rapporto fra una società e un allenatore, ognuno fa le sue scelte e tutti siamo professionisti . Ma è una cosa che non mi interessa e non voglio mettere bocca in casa altrui”.

SHARE