SHARE

10459112_Gued

Entusiasmante la stagione appena conclusa del club senegalese Guediawaye FC, culminata con una storica doppietta.
Dopo aver centrato la risalita nella Ligue 1, la squadra allenata da Moustapha Seck ha alzato per la prima volta nella sua storia la Coppa di Lega del Senegal, competizione aperta ai clubs professionistici nazionali, quattordici di prima divisione e sedici della serie inferiore.
In questa sesta edizione della coppa, questo è stato il percorso dei neo-campioni (che nel 2013 furono subito eliminati dal Dahra):
vittoria nei sedicesimi sul Port Autonome di Dakar (ai calci di rigore), negli ottavi sul Tourè Kunda col gol di Mame Cheikh Samb, nei quarti sul Ndar Guedj grazie al nigeriano Elechi Kingsley, mentre in semifinale arrivava il rotondo 4-0 contro il Saloum.
L’ultimo ostacolo era il Diambars (nono nell’ultimo campionato di Ligue 1) allo stadio Demba Diop di Dakar, preso d’assalto dai tifosi del Guediawaye.
I gialloblu segnano al tredicesimo quando un centro di Kingsley è raccolto da Mouhamadou Dieng che di testa batte Ousmane Manè. La rete di Meumeu basta al Guediawaye per succedere nel palmares della coppa al Casa Sport di Ziguinchor.
Raggiante il presidente Djamil Faye che ha voluto rimarcare la gestione professionale del sodalizio e ringraziare il tecnico, i giocatori i tifosi e tutto lo staff amministrativo. Ma anche i partner che hanno creduto nel progetto tra i quali la Bsic (Banque Sahelo-Saharienne pour l’Investissement et le Commerce) grazie alla quale il club è divenuto il primo a pagare stipendi e premi tramite assegno o bonifico bancario.
Faye, infine, si è rivolto alle autorità cittadine per richiedere una sovvenzione e dei terreni sui quali erigere la sede ed un campo di allenamento per la squadra.

di Max d’Amato

SHARE