SHARE

10448182_814134571954751_436577451494954266_n

A poche ore dalla partenza del suo Milan per gli Stati Uniti, il tecnico Filippo Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa a Milanello dove ha tracciato un bilancio delle prime due settimane di lavoro estivo. Ecco le sue parole:  “Sono molto contento, abbiamo lavorato bene. Anche in amichevole i ragazzi stanno cercando di fare quello che proviamo in allenamento. C’è un’atmosfera che aiuta a lavorare bene, sono fiducioso. Sono contento per quello che ho visto negli ultimi giorni, stanno facendo quello che abbiamo preparato. Poi piano piano miglioreremo. Magari nelle prossime partite proveremo anche un altro sistema di gioco, così per capire qual è quello migliore per la squadra”.  Sul tour in USA: “Ai ragazzi dico che ogni volta che giochiamo dobbiamo migliorare. Abbiamo partite difficili, avremo tanti giovani, ma siamo il Milan e dobbiamo fare sempre una bella figura. De Sciglio e Abate sono tornati un giorno prima, Balotelli ha voluto un allenatore personale”.

Inzaghi si è anche soffermato sui temi di mercato: “C’è grande unione da parte di tutti. Galliani sa quali sono le mie necessità, manca ancora qualcosa per arrivare al livello di Roma e Juve. Se non arriverà nessuno proveremo ad arrivare in Champions League con la grinta e la determinazione. Abbiamo tanti giovani interessanti, ma dobbiamo avere pazienza. Mario Balotelli è un giocatore importante e cercherò di farlo rendere al meglio. Azzererò tutto quello che si è detto su di lui, non ho nessuno problema con lui. Io devo farlo rendere al meglio delle sue possibilità. Mercato? Deciderà la società, se partirà servirà un sostituto perchè le prime punte sono lui e Pazzini. Comunque credo che rimarremo così”.

 

SHARE