SHARE

Douglas-Costa-Roma

La squadra è partita per gli Stati Uniti dove disputerà per il secondo anno consecutivo la Guinnes Cup, ma il mercato sta entrando nel vivo e Adriano Galliani è al lavoro per regalare a Pippo Inzaghi i rinforzi richiesti. Ieri infatti lo storico ad rossonero si è incontrato a ora di pranzo con l’agente Kia Joorabchian per parlare di Douglas Costa, fantasista verdeoro dello Shakthar Donetsk che non intende tornare in Ucraina per paura della instabile situazione politica del paese. L’identikit è quello del giocatore richiesto da Inzaghi; esterno dotato di buona tecnica e velocità capace di saltare l’uomo e cercare il tiro in porta. Il ragazzo non è tornato in Ucraina e al momento si trova in Svizzera in attesa che la trattativa possa prendere il via.

Le operazioni in uscita ruotano intorno al futuro di un altro brasiliano, Robinho. Il Santos ha mollato la presa sul giocatore non convocato da Inzaghi per la tournèe americana, e ora le piste Atletico Mineiro e soprattutto Cruzeiro sono quelle più percorribili. Oggi è in programma un nuovo summit tra l’agente Marisa Ramos, il giocatore, Galliani e i rappresentanti del Cruzeiro per analizzare la fattibilità dell’operazione.

Capitolo Alessio Cerci. Il giocatore è stato inserito da tempo in orbita Milan, infatti Inzaghi lo ritiene giocatore congeniale alla sua idea di calcio fatta di ali che siano in grado di saltare l’uomo e tirare in porta, e l’attaccante del Torino rientra in questa categoria di giocatori. Con Cairo ci sono stati dei contatti ma niente di più, il pressing su Cerci di una squadra con una grande disponibilità economica come il Monaco rende tutto più difficile per Adriano Galliani. L’offerta del club monegasco è imminente, e sarà vicina ai 20 milioni richiesti di base da Cairo.

SHARE