SHARE

di natale

Prime difficoltà per l’Udinese targata Stramaccioni: l’allenatore romano incassa una sconfitta nella partita contro la Dinamo Mosca (che ricordiamo è in uno stato di forma sicuramente migliore visto l’inizio anticipato del campionato russo rispetto alla nostra Serie A). Brkic tutt’altro che irresistibile, balla la retroguardia nella quale brilla il solo Belmonte: davanti il solito irresistibile Totò Di Natale, Muriel ancora in ritardo di condizione.

LA PARTITA I friulani vanno in svantaggio per 2-0 (reti di Noboa e Ionov con un Brkic che si è dimostrato totalmente inadeguato), ma a risollevare le sorti dei suoi è capitan Di Natale: l’attaccante napoletano accorcia con uno splendido pallonetto da 25 metri. Prima del termine della prima frazione però ci pensa Kevin Kuranyi a ristabilire le distanze, battendo per la terza volta il portiere serbo.

Nella seconda frazione la squadra di Stramaccioni trova equilibrio grazie all’inserimento di Domizzi che dona sicurezza alla retroguardia assieme a Scuffet: non basta però la rete di Di Natale su punizione per recuperare una squadra in uno stato di forma nettamente superiore.

SHARE