SHARE
maurizio sarri

Maurizio-Sarri

Maurizio Sarri, allenatore dell’Empoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante il ritiro. Ecco alcuni stralci dell’intervista:

rosa“Dopo i play-off di due stagioni fa, lo scorso anno eravamo decisamente più convinti dei nostri mezzi e sapevamo di poter essere fra le protagoniste. La società e il pubblico non ci hanno mai messo pressione ed è andato tutto bene. Dei nostri 22, 23 giocatori solo tre hanno già giocato in serie A: dobbiamo vedere se saremo all’altezza della massima categoria. Vogliamo comunque mantenere in linea di massima la squadra e la filosofia dello scorso anno: vedremo se riusciremo a competere per la salvezza così. Se dovesse andare male non ci sarà alcun dramma. Già partecipare alla serie A deve essere una festa per l’Empoli”

SOGNO SERIE A“Il mio sogno era fare della mia passione il mio lavoro. Sono riuscito a realizzarlo già da circa dieci anni; quindi ero già soddisfatto. La serie A rappresenta per me un premio ulteriore. Da chi pretendo qualche cosa in più? Da Mchedlidze. Credo che partiremo con lo stesso schema della passata stagione: difficile levare uno fra Maccarone e Tavano. Se siamo in serie A è anche e soprattutto merito loro“.

SHARE