SHARE

Kamara

Dopo settimane di trattative, il Catanzaro ce l’ha fatta: adesso è ufficiale il ritorno in Calabria dell’attaccante Diomansy Kamara, un vero e proprio colpaccio per la squadra .

Il centravanti, classe 1980, ha firmato un contratto biennale da calciatore che preveda anche un impiego da dirigente al termine del contratto agonistico. Ecco il comunicato ufficiale del club: La società Us Catanzaro comunica di avere raggiunto l’accordo con il calciatore Diomansy Kamara. L’attaccante franco-senegalese, classe 1980, si lega a titolo definitivo alla società giallorossa con un contratto di due anni, con ulteriori due anni nel ruolo di dirigente. Il calciatore torna quindi a vestire la maglia giallorossa, dopo l’esperienza di 13 anni fa che lo lanciò nel calcio professionistico. Era il 2001 quando Kamara, nel campionato di C2 segnò 9 reti in 34 presenze, restando nel cuore dei tifosi giallorossi. Poi il passaggio al Chievo Verona e l’arrivo in prestito al Modena in serie B, dove conquistò la promozione nel massimo campionato. Poi altre due stagioni a Modena (81 presenze e 15 reti complessive), le 51 presenze nella nazionale senegalese, e le esperienze nel campionato britannico con Portsmouth, West Bromwich, Fulham, Celtic e Leicester City, fino all’approdo nella squadra turca del Eskişehirspor (119 presenze e 31 reti complessive)”

Ecco anche le prime dichiarazioni di Kamara (riportate dal sito ufficiale del club), entusiasta del ritorno: Quella con il Catanzaro è una storia d’amore che per me non può finire. Quando ho avuto l’interessamento del Catanzaro, e ho incontrato il presidente Cosentino e il direttore Ortoli che mi hanno spiegato il loro progetto ambizioso, non ho potuto rifiutare. A Catanzaro sono a casa. Ringrazio la gente di Catanzaro che mi ha dimostrato tanto amore e tanta passione. A loro voglio dire che sono tornato per vincere, e voglio andare subito in B! Sono venuto a Catanzaro per rimanere in questa città e in questa società. Per me è una scelta davvero importante. Il calcio francese mi ha dato poco, mentre Catanzaro mi ha dato tanto. Voglio finire qui la mia carriera, e sono orgoglioso di pensare che quella giallorossa sarà la mia ultima maglia. Per me è davvero un sogno finire la mia carriera qui dove è iniziata. Per me è stata una grande emozione vedere che oltre 11 mila persone mi hanno dimostrato un grande affetto, ho ricevuto tantissimi messaggi, e poi a Catanzaro ho una persona, Alessando Mazza, che per me è un amico e un fratello. Sono davvero onorato di tornare a Catanzaro, qui quando ho avuto bisogno mi è stata aperta la casa, consentendomi di diventare un professionista. Non avrei potuto avere più un’altra squadra. Sono grato davvero a tutti coloro che hanno dimostrato di volermi bene, e non vedo l’ora di giocare di nuovo allo stadio Ceravolo”.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV