SHARE

 

zeman cagliari

Il Cagliari calcio ha lanciato la campagna abbonamenti in maniera piuttosto originale, rivolgendosi ai tifosi nel modo più diretto possibile: il dialetto sardo. Così sulla faccia di Zeman capeggia la scritta in sardo Chistionai pagu, traballai meda (Parlare poco, lavorare molto), mentre l’abbraccio del capitano Conti con il figlio è accompagnato dal commento “Truncu e figu, hastu e figu” (Tale il padre, tale il figlio).

Con questo mix di immagini e parole è partita la nuova campagna abbonamenti in “limba” del Cagliari calcio in vista della stagione 2014-2015. Da oggi e sino al 4 agosto gli abbonati alla stagione 2013-2014 avranno il diritto di prelazione sui settori ad oggi disponibili (Curva Nord Inferiore, Tribuna Centrale e Tribuna Autorità). In seguito, qualora l’iter burocratico per il rilascio dell’agibilità dei settori Distinti e Curva Nord Superiore fosse concluso entro il 4 agosto, la vendita degli abbonamenti sarà libera nel periodo compreso dal 5 al 23 agosto. In caso contrario, in attesa dei tempi di rilascio delle autorizzazioni che consentiranno di aumentare la capienza dello Stadio Sant’Elia a dodicimila posti, sarà possibile, sempre dal 5 agosto, riservare un posto in questi settori nel Cagliari Point di viale La Playa per effettuare la prenotazione. L’acquisto ed il pagamento del titolo, precisa la società, avverranno in una seconda fase, ad agibilità ottenuta. Come riportato dall’Ansa, infine, proprio questo pomeriggio è in programma negli uffici di viale Buoncammino a Cagliari una nuova riunione della Commissione provinciale di vigilanza: si tratta degli ultimi passaggi burocratici (compreso sopralluogo e collaudo) per arrivare all’agibilità che consenta l’allargamento della capienza a 12mila spettatori

SHARE