SHARE

inler napoli juventus

Come i suoi compagni di squadra, anche Gokhan Inler è  consapevole del fatto che il Napoli debba cercare di lottare per lo Scudetto dopo una stagione di grandi cambiamenti culminata comunque con la vittoria di un trofeo, la Coppa Italia.

In un’intervista rilasciata a Il Mattino il centrocampista svizzero ha toccato svariati temi oltre quello della possibile vittoria del campionato. Di seguito, gli elementi più importanti dell’intervista:Benitez? Con lui gioco semplice, in maniera libera. Può farmi ancora crescere. Siamo pronti per la nuova stagione tra campionato e Champions League, non ci sentiamo inferiori a Juve e Roma. Noi siamo il Napoli, abbiamo voglia di rendere felici i nostri tifosi. 4-3-3? Nell’Udinese con Guidolin e Marino ho giocato con questo modulo, quindi anche se il mister dovesse cambiarlo saprei adattarmi. Guidolin sarei felice se diventasse C.T. della Nazionale italiana. Mondiali? Sono molto soddisfatto, il nostro obiettivo era passare la fase a gironi. Certo, se Dzemaili l’avesse messa dentro contro l’Argentina, o se non avessimo fallito tutte quelle occasioni, forse sarebbe finita diversamente. Talvolta è tutta una questione di secondi e centimetri. Il mio gol più bello con la maglia del Napoli? Quello contro il Chelsea in Champions League è stato forse il più bello della mia carriera. Anche in quel caso siamo usciti per un episodio, e alla fine gli inglesi hanno alzato la coppa. Questo è il calcio…”

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE