SHARE

crespo parma

Hernan Crespo, storico attaccante del Parma e attualmente allenatore della Primavera dei ducali, ha parlato ai microfoni di Parma Channel della sua prima esperienza come allenatore e dei suoi metodi di lavoro.

Ecco tutte le dichiarazioni dell’ex attaccante di Lazio e Milan: La cosa più importante è che questi ragazzi diventino uomini e che capiscano le loro responsabilità e i loro obblighi verso la società che rappresentano e verso i loro genitori che fanno tanti sacrifici. Il settore giovanile è finito e qui siamo alle porte del diventare professionisti: dipenderà tutto da loro. Noi siamo il tramite, siamo qui per dare una mano, magari per accorciare anche i tempi. Stiamo lavorando molto bene: abbiamo fatto due giorni di test, poi si è entrati in confidenza col pallone per dare qualche input di manovra in gara. Non dimentichiamo però l’aspetto ludico dell’allenamento: ci alleniamo per divertirci, oltre che per sapere cosa vogliamo. Il mio Parma sarà offensivo? Dobbiamo accettare un compromesso: se il calcio è un gioco, allora dobbiamo giocare. Dobbiamo saper far bene sia la fase con la palla che senza, l’importante è essere consapevoli di cosa fare. Adesso siamo all’inizio, poi si vedrà. La vita da mister? Quando giocavo mi preoccupavo per me stesso, ora mi preoccupo per gli altri. Bisogna essere reattivi e capire in anticipo le cose. Se noi siamo ordinati, i ragazzi faranno meno fatica ad accettare i cambiamenti.”

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE