SHARE

rp_Romulo.jpg

Romulo è sempre più vicino alla Juventus: l’italo-brasiliano del Verona ha lasciato il ritiro della società scaligera nella giornata di ieri e le dichiarazioni di Sean Sogliano, direttore sportivo del club gialloblu, confermano che l’affare è vicino alla chiusura positiva con i bianconeri: “Romulo viene da una stagione giocata ad altissimi livelli e merita questa nuova opportunità, siamo ai dettagli con la Juventus, anzi possiamo anche dire che l’operazione è cosa fatta. Non siamo felici di perdere un elemento importante come lui ma è il corso naturale delle cose”. Oggi è previsto l’incontro in cui Verona e Juventus metteranno nero su bianco per il trasferimento che porterà Romulo alla corte di Massimiliano Allegri in cambio di 7 milioni di euro complessivi (uno subito per il prestito ed altri 6 tra un anno per il riscatto).

IL MERCATO DEL VERONA E’ SEMPRE APERTO – Sempre Sogliano aveva dichiarato ieri: “Romulo in prestito? Questo lo dicono i giornalisti. Contropartite tecniche? Potrebbe interessarci il danese Sorensen. Sul mercato già abbiamo il nostro Rafa Marquez, dovesse arrivare anche il messicano sarebbe un problema. Incontreremo anche il Torino per parlare dell’uruguaiano Rodriguez. La politica del Verona, così come fatto per Iturbe, è di massimizzare i risultati valorizzando i buoni giocatori per poi metterli in mostra ed avere delle plusvalenze. Il nostro mercato è sempre aperto e faremo altro sia in entrata che in uscita”.

CONGEDO – Intanto ieri Romulo non ha preso parte all’amichevole che il Verona ha pareggiato per 1-1 contro il Rubin Kazan, restando da solo nel pre-partita ed intrattenendosi successivamente in un breve colloquio con il presidente scaligero Setti.

SHARE