SHARE

fiorentinadella valle

Copa EuroAmericana già iniziata per la Fiorentina di Vincenzo Montella, eppure le voci di mercato non si calmano, anzi sono destinate a moltiplicarsi nei prossimi giorni, se è vero infatti che il reparto offensivo è “oberato” da nomi e giocatori, non ultimi i Bernardeschi, Rebic e Babacar, giovani in rampa di lancio, lo stesso non può essere detto degli altri reparti dove, verosimilmente, la squadra gigliata andrà ad operare per migliorare la propria rosa.

FIORENTINA ATTACCO OK GomezRossiCuadrado, tridente da far paura a tutta la Serie A, cantiamo da mesi la bontà e la qualità del peso offensivo della Fiorentina, l’unico limite di quest’anno è stato quello di poter vedere “quei 3” insieme, denunciando quanto sia stata sfortunata l’annata viola targata 2013/14. Con il ritorno all’ovile dei vari giovani sopracitati il reparto sembra completo, lo stesso Montella ha potuto constatare, nella tournée oltreoceano, come non servano rincalzi là davanti, scacciando così dai pensieri dei dirigenti gigliati trattative e/o “voli di pindaro” su nomi che poco o nulla possono tornare utili alla Fiorentina.

DIFESA IN DIVENIRE Il 3-4-1-2 sembra aver convinto Vincenzo Montella, l’esperimento tattico di Marcos Alonso come centrale di difesa si fa ogni giorno più accattivante, con lo spagnolo che avrebbe trovato nuovo vigore e voglia di rimanere alla luce delle nuove prerogative tattiche. Il fatto di poter annoverare altri validissimi “pezzi” pronti alla “metamorfosi” come Savic e Tomovic, in aggiunta all’arrivo di Basanta, chiude, o meglio fa passare in secondo piano, il mercato per quanto riguarda il blocco difensivo. L’unico possibile acquisto potrebbe essere un laterale di sinistra, capace di far rifiatare Pasqual, essendo però questo considerato un “colpo minore” non è detto che non si aspettino i saldi dell’ultima ora di calciomercato.

CENTROCAMPO PUNTO FOCALE Sarà il centrocampo il punto più importante del mercato viola, l’idea è quella di portare un giocatore importante che sappia dare una svolta al progetto viola, i filoni sono sostanzialmente due: un centrale forte con doti da incontrista, capace però di far girare la squadra, un “volante” detto alla brasiliana; oppure un giovane regista di belle speranze da far crescere alle spalle di Pizarro e Aquilani, al quale consegnare le chiavi della cinta mediana viola dei prossimi anni. I nomi che circolano (Fernando e Veloso) sono veri fino ad un certo punto, in quanto le casse viola difficilmente potranno reggere un esborso importante, anche perchè trattenere Cuadrado è il diktat di questo calciomercato, più facile allora buttarsi su qualche nome di nicchia, magari dalle “poche primavere”, il sogno in tal senso resta Jordy Clasie, anche se il Porto sembra essere vicino al “Xavi” olandese. Non sono da escludere, in caso di mancato colpo altisonante in questo reparto, espedienti tattici, Wolski ha infatti giocato da interno contro l’Estudiantes, e il talentino polacco è sempre stato un “pallino” dei dirigenti gigliati, altra conversione in atto per Montella?

Stefano Mastini (@StefanoMastini1)

SHARE