SHARE

tavecchio

Il caso Tavecchio sta diventando un caso internazionale. La FIFA infatti esige chiarezza sulle parole del candidato alla presidenza della Federazione, e in una lettera inviata alla FIGC il massimo organismo internazionale del calcio chiede “di adottare le misure appropriate per indagare e decidere sulla questione e riferire successivamente alla Fifa”. Le parole inappropriate di Tavecchio hanno infatti “allertato la Task Force della Fifa contro il razzismo e la discriminazione e il suo presidente Jeffrey Webb”, scrive la Fifa, spiegando che nella missiva “ha ricordato alla Federcalcio italiana che la lotta contro il razzismo è di massima priorità”. La Federazione guidata da Blatter ricorda quindi che nel 2013 “il Congresso della Fifa ha deliberato all’unanimità una decisa risoluzione nella lotta contro il razzismo e la discriminazione che, tra le altre misure, ricorda alle Federazioni associate l’obbligo di mettere in campo ogni sforzo per eliminare razzismo e discriminazione nel calcio”. In quell’occasione, la Fifa “ha inoltre sottolineato che ai dirigenti della comunità calcistica spetta un ruolo di modelli nella lotta al razzismo” 

Intanto comincia a diminuire il numero di squadre di Serie A che appoggia Carlo Tavecchio alla presidenza della FIGC. Dopo il dietrofront di ieri della Fiorentina, che ha deciso di ritirare il suo sostegno al candidato, anche la Sampdoria per bocca del suo neo presidente Ferrero si è detta pronta a smarcarsi dalla fronda di squadre che sostengono la candidatura di Tavecchio.

SHARE