SHARE

lens

Quasi ad un passo dal baratro, il Lens ritrova il Paradiso: infatti, nonostante i precedenti gradi di giudizio non avessero ottenuto gli effetti sperati, il CNOSF (l’equivalente del CONI) ha ribaltato le sentenze precedenti ricatapultando il Lens di diritto nella Ligue 1 francese.

Secondo quanto riportato da tuttocalcioestero.it, anche se il parere del CNOSF non regala assoluta certezza e ufficialità al ritorno nella massima serie, generalmente la Federazione Francese difficilmente non si accoda alle indicazioni generate dal Comitato Olimpico. Di conseguenza, a livello virtuale il Lens può essere riconsiderata una squadra di prima divisione. A dispetto di questo ritorno, però, c’è da dire che la stagione del Lens rischia di essere comunque travagliata: il budget è stato ridotto (si è passati da 48 a 36 milioni), mentre il progetto tecnico vacilla, con il tecnico Kombouarè (ex PSG) che si era rifiutato di ritornare in panchina e giocatori che nel dubbio sono andati in altri club per cautelarsi (due su tutti, Areola e Tisserand). A questo bisogna aggiungere la mancanza di un campo dove giocare in casa quando al Bollaert ci saranno i lavori e la posizione non chiara di Hafiz Mammadov, il magnate azero che aveva promesso tanti milioni per mantenere la squadra in Ligue 1. Milioni che, per ora, non sono mai arrivati.

Il Lens torna (a meno ci clamorose decisioni dell’ultimo minuto) dunque nell’èlite del calcio francese, ma la situazione appare più dura che mai.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE