SHARE

benitez intervista 2015

Rafa Benitez è intervenuto nella conferenza stampa di chiusura del ritiro di Dimaro. Ecco quanto dichiarato

MERCATO – Il mercato è troppo lungo, sicuro qualcosa esce. La vicenda Mascherano è un esempio. Io lavoro con tutti, Riccardo Bigon è sempre in contatto con me. Ci sono tanti nomi ma il 10% è quello giusto.La rosa è forte e può essere più forte dell’anno scorso perché ritornano Hamsik, Maggio, Mesto e Zuniga non si sono potuti esprimere al meglio. Come l’anno scorso ha sorpresa Callejon, attendiamo Michu che ancora non è in ottima forma e Koulibaly che ora elogiate. La rosa credo dovrebbe essere composta da 25 giocatori massimo con i portieri. Dopo abbiamo la possibilità di inserire qualche ragazzo della primavera se abbiamo bisogno. Abbiamo tanti nomi di giocatori che ci piacciono e dobbiamo portare qua i giocatori più adatti alla nostra mentalità e forma di fare. Se Mascherano non può venire dobbiamo cercare un altro.

PRELIMINARI – Indietro per la Champions? Nella prossima partita tutti avranno qualche giorno in più di allenamento e pian piano la squadra dovrà essere a livello di quello che speriamo. Mancano ancora 6 ma questi sono qui e hanno lavorato lo hanno fatto bene.

MICHU – Lui ha giocato nel Rayo come mezz’ala e ha fatto tante reti, nello Swansea come seconda e prima punta ha giocato benissimo. Lui sa perfettamente cosa fare davanti alla porta, non ho nessun dubbio. Si vede in campo che ha qualità.

KOULIBALY – Sapevo che poteva essere all’inizio difficilmente ma mi ha sorpreso in positivo perché è attento, mi ascolta e prova a farlo. Ogni volta che fa una cosa bene, si vede e quando fa un errore ne parliamo. Deve parlare di più ma lo stesso vale per Britos, Albiol, Henrique e Fernandez. Fa qualche errore ma deve conoscere tutte le cose che vogliamo.

MODULO – Più che trovare un modulo diverso, cerco di dare più libertà ai giocatori. Ieri abbiamo provato Jorginho e Radosevic, poi Gargano andava un po’ più avanti. Non è importante è il modulo ma capire gli interpreti come devono lavorare in campo. A me piace vincere con una squadra propositiva facendo gol, questo significa che dobbiamo avere equilibrio. Nel Chelsea facemmo 99 reti, le squadre devono attaccare ma subire 39 gol non mi è piaciuto e lavorare sulla fase difensiva è fondamentale ma senza sacrificare quello di buono. Qualche squadra vince giocando 11 dietro la palla ma non è la maniera giusta. Se la tua squadra gioca meglio e attacca di più devi vincere.

PRESIDENTE – De Laurentiis mi ha chiesto del calendario e della partita. Si è parlato un po’ ma non tanto nello specifico. Non è un posto per parlare del mercato o di altro.

CALENDARIO – L’anno scorso abbiamo detto che la squadra ha sofferto con le piccole. Per ora il calendario non è una preoccupazione. La partita più importante è il preliminare di Champions.

ZUNIGA – E’ difficile dire in quale posizione può essere. Esterno alto, sinistra e destra basso, può giocare senza problemi.

PANDEV – Il mercato è aperto tutti. Goran può giocare con la punta e dietro la punta. Michu viene qui per lottare e vedremo se può servirci.

HAMSIK – L’ho visto molto bene con i compagni sempre nel gioco. Lui ha la qualità e anche se nel secondo tempo non abbiamo giocato con la stessa intensità lui ha fatto bene.

RAFAEL – Io guardo i nostri portieri ad ogni allenamento. Hanno lavorato benissimo, Rafael ha fatto una buona riabilitazione e la sua mentalità di ritornare al più presto è valso. Abbiamo visto qualche buona parata e ieri ha fatto qualche palleggio quindi ha fiducia in se stesso.

HIGUAIN – Credo che la sua predisposizione sia stata fantastica, vuole ritornare e vedremo quando tornerà.

TIFOSI – Molto soddisfatto dei tifosi, ci aspettiamo una buona stagione. Siamo caricati, continuiamo a lavorare così una partita alla volta. La nostra squadra è forte se siamo convinti di esserlo.

SHARE