SHARE
Pallotta Milan

Pallotta

Il Presidente della Roma James Pallotta, direttamente da Dallas, ha rilasciato una conferenza stampa trattando i temi più disparati: dalla sua posizione nei confronti di Tavecchio al valore della squadra, fino alla realizzazione del nuovo stadio.

Di seguito, le dichiarazioni integrali del Presidente della Roma raccolte da RomaChannel:

La tournée? E’ importante per il brand, ma soprattutto per vedere i nostri giocatori giocare insieme e prendere sintonia. È un’occasione per misurarsi con i Campioni d’Europa e un asseggio della Champions League. Sono amichevoli, ma si vuole vincere sempre. È una bella esperienza per i calciatori girare per gli Stati Uniti.

Tavecchio? La posizione della Roma è stata chiara fin da subito, prima che uscissero ulteriori passaggi. Riteniamo queste dichiarazioni davvero imbarazzanti e umilianti per l’Italia, riteniamo questo candidato non adatto a rappresentare l’Italia e non rappresenta la Roma, sono sorpreso che vi siano dei club che gli diano sostegno. Per quanto mi riguarda lui non è il nostro presidente di federazione.

Benatia? Non so se sia stato un problema di comunicazione, ma vorrei mettere in chiaro che non è mai stato in vendita, non abbiamo mai ricevuto offerte né intavolato trattative. È un nostro giocatore e lo sarà per questa stagione, è molto importante dentro e fuori dal campo.

Se posso garantire che non parte nessuno? Nel calcio e nel business mai dire mai, ma non è nostra intenzione quella di privarci dei migliori. Non vogliamo smantellare una squadra che abbiamo costruito con contratti a lungo termine, grazie al lavoro di Sabatini e Garcia. Poi è sempre bene ascoltare le offerte. Non abbiamo mai fatto il primo passo, siamo stati contattati dalle altre società. I giocatori per me sono tutti uguali, tranne Totti. Non è nostro interesse smantellare una rosa costruita con pazienza.

Non penso che quest’anno sia diverso riguardo gli obiettivi. Per quanto mi riguarda, l’obiettivo della scorsa stagione era vincere lo Scudetto, poi la Juventus ha fatto cose straordinarie. Siamo stati ottimi rivali. Voglio sottolineare che la scorsa stagione c’erano molti giocatori che non avevano mai giocato insieme e ci sono stati infortuni, Destro è rientrato dopo qualche mese e la Juventus è stata molto continua. È quello che vogliamo fare anche noi quest’anno. Quando si parte l’obiettivo è sempre quello, vincere lo Scudetto, entrare in Champions League o anche vincerla, perché no. Penso all’Atletico Madrid. Abbiamo lavorato rafforzando la rosa in molti reparti, abbiamo una rosa abbastanza ampia. Strootman? Tocchiamo ferro, speriamo che Kevin possa tornare il prima possibile al rendimento che conosciamo, il nostro obiettivo è sempre quello di essere una squadra di vertice ogni anno.

Il nuovo stadio? Direi che in qualsiasi progetto di questa portata ci siano delle voci fuori dal coro, discordanti. Siamo stati molti trasparenti, lavorando con le autorità. È un processo che va avanti da un anno e mezzo. Molti ritengono questa infrastruttura di fondamentale importanza per il club: lo è, ma lo è anche per l’Italia in generale, perché manda un messaggio molto chiaro all’esterno, vale a dire che in Italia è possibile investire, manda un messaggio agli investitori, che processi di questo tipo sono trasparenti, che il popolo italiano vuole questi investimenti importanti a livello occupazionale. Creeremmo 3000 posti di lavoro solo per la costruzione e 3000 a opera completata.

Un nuovo calciatore americano in giallorosso? (si parla di Yedlin, ndr) Stiamo lavorando e abbiamo parlato con qualcuno negli Stati Uniti questa mattina. Quando avrò terminato questa intervista spero di poter approfondire. Sicuramente c’è un giocatore che vorremmo prendere e lui vorrebbe unirsi a noi.L’accordo è molto buono per il giocatore, per la squadra di MLS e per la Roma. Forse ho parlato troppo presto, è una mia tendenza.Abbiamo più volte ribadito che la Roma vuole un rapporto sempre più stretto con la MLS, presto ci saranno annunci in merito riguardo collaborazioni tra la Roma e vivai negli USA. Il nostro obiettivo è chiaro, gli USA rappresentano un mercato importante”.

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE