SHARE

koulibaly

Per i fantallenatori più accaniti ecco un’analisi in seguito alla partita Napoli-Kalloni, seguita da noi a Dimaro durante il ritiro partenopeo, con i consigli per gli acquisti fra gli azzurri.

PORTIERI Mancato il riscatto di Reina, Rafael è un sostituto valido: il portiere brasiliano non è stato praticamente mai impegnato durante la partita, ma in allenamento ha palesato ottime doti e una buona sicurezza. Difficile che Andujar o Colombo riescano a scalzarlo dalla titolarità.

DIFENSORI Oltre a Raul Albiol, solito baluardo non solo per la sicurezza negli interventi ma anche per la tranquillità che trasmette alla difesa, ha impressionato molto Koulibaly: il nuovo acquisto della difesa è sempre salito in attacco sui calci d’angolo oltre a palesare ottime doti difensive, resta da vedere se riuscirà a soffiare il posto a Federico Fernandez. Nella batteria di terzini manca ancora Zuniga (non ancora rientrato e verosimilmente titolare a destra), mentre Maggio prima e Ghoulam poi hanno mostrato le solite ottime doti di spinta (meglio l’algerino per la qualità che riesce ad abbinare alla quantità).

CENTROCAMPISTI Ottima prova di Jorginho davanti alla difesa, ma occhio a non svenarvi: il centrocampista italo brasiliano avrà verosimilmente un’ottima media voto ma difficilmente andrà a bonus (molte delle reti segnate col Verona sono arrivate su calcio di rigore), resta l’incognita su chi lo affiancherà in mediana: si parla molto di Kramer, difficile che Inler, Gargano o Radosevic, provati in partita, possano essere i titolari inamovibili (Behrami e Dzemaili, sul piede di partenza, non sono rientrati nella lista dei convocati).

Nonostante la mancanza di Mertens i trequartisti si sono comportati in maniera eccellente: grandissima intesa Insigne-Callejon, con il secondo che oltre al gol ha palesato una forma fisica incredibile, mentre il primo è sembrato come al solito poco convinto sottoporta. Hamsik ha le doti tecniche più che il carisma per trascinare la squadra: ottima la condizione, difficile che ripeta l’annata opaca vissuta nel 2013/2014.

ATTACCANTI Con Michu in tremendo ritardo di condizione (che comunque non sempre è indicativo, vedi lo Llorente dello scorso anno, imbarazzante nelle amichevoli estive) ha invece particolarmente convinto Duvan Zapata: il colombiano ha svariato su tutto il fronte offensivo cercando spesso la giocata, ha le qualità per poter essere il vice Higuain.

dai nostri inviati Andrea Martelli e Domenico Silvestro

SHARE