SHARE

manchester united 2015

Finisce 3-5 dopo i tiri dal dischetto Inter-Manchester United, seconda partita di Guinness International Cup 2014 per entrambe le compagini. Niente vittoria all’epilogo dei rigori per i nerazzurri dunque, che al FedEx Field di Washington si accontentano del punto spettante a chi viene battuto ai penalties, facendosi raggiungere nella classifica del Gruppo A dalla Roma, a sua volta vincente 1-0 contro il Real Madrid.

IL MATCH – I 90′ regolamentari si sono chiusi sullo 0-0 e ci sono state poche occasioni, gli inglesi, più avanti nella preparazione, hanno governato il gioco per larghi tratti. Entrambe le formazioni sono state molto sperimentali, con Mazzarri che ha pensato principalmente a sperimentare come testimoniano gli impieghi di Khrin, Botta e Dodò. I nerazzurri hanno agito soprattutto in contropiede. Decisivo in negativo per l’Inter è stato il rigore sbagliato da Andreolli al quarto tentativo, dopo le reti di Guarin, M’Vila e Taider, quest’ultimo dato in partenza in direzione Southampton nell’ambito dell’affare che porterà a Milano Osvaldo.

NOI SENZA MOLTI TITOLARI – Al termine della gara Walter Mazzarri ha affermato: “C’è stato molto equilibrio, alla fine quello che contava era l’atteggiamento della squadra anche se a noi mancavano molti giocatori importanti mentre a loro solamente van Persie. Perdere ai rigori dispiace ma la preparazione sta andando avanti bene”.

 

INTER-MANCHESTER UNITED 3-5 d.c.r. (0-0) TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; D’Ambrosio, Jonathan, Kuzmanovic, Krhin, Dodò; Botta, Icardi. All.: Mazzarri.

MANCHESTER UNITED (3-4-1-2): Lindegaard; Smalling, Jones, Evans; Valencia, Fletcher, Ander Herrera, Young; Juan Mata; Rooney, Welbeck. All.: Van Gaal.

Ammoniti: 15′ Valencia (MU), 87′ Andreolli (I)

SHARE