SHARE

torino

Il Torino aprirà ufficialmente la stagione 2014-15 domani, giocando l’andata del terzo turno preliminare di Europa League contro gli svedesi del Brommapojkarna; il match d’andata si giocherà in Svezia a Bromma, un sobborgo di Stoccolma, alle ore 19.00 mentre la gara di ritorno si disputerà all’Olimpico di Torino il 7 agosto alle 20.30.
I GRANATA Ventura, almeno nella gara d’andata, lascerà a casa il neo-acquisto Quagliarella ed i nazionali Cerci e Darmian; il primo, arrivato dalla Juventus nell’attuale finestra di mercato, è apparso ancora fuori condizione e deve inoltre risolvere un problema alla caviglia che da un pò di tempo ne limita la preparazione; i secondi, invece, si sono ricongiunti con il gruppo da poco tempo e non appaiono ancora in condizione per affrontare l’impegno di Europa League. Presumibilmente il Toro si schiererà con il classico 3-5-2; davanti a Padelli agiranno Bovo, Glik e Moretti, titolarissimi lo scorso anno. A centrocampo i tornanti sulle corsie saranno Vesovic e il neo- acquisto Molinaro mentre, in mezzo, ci sarà spazio per la classe di El Kaddouri, le geometrie di Vives e la corsa di Nocerino, anch’egli giunto in granata quest’estate. Davanti Larrondo, che ha fatto molto bene durante il ritiro, dovrebbe essere sicuro di una maglia da titolare mentre Barreto e Martinez si giocheranno l’ultimo posto disponibile.

GLI AVVERSARI Il Brommapojkarna giunge al terzo turno preliminare di Europa League dopo aver eliminato i finlandesi del VPS Vaasa al primo turno ed i nordirlandesi del Crusaders FC al secondo; i bomber europei della formazione svedese sono il difensore Jacob Larsson e la punta Dardan Rexhepi, entrambi a segno due volte nei turni di qualificazione precedenti. Nonostante il buon cammino sin qui disputato in Europa League il Brommapojkarna non sembra essere una formazione irresistibile; nell’Allsveskan, la massima competizione nazionale svedese, la formazione di Bromma occupa attualmente l‘ultimo posto in classifica, dopo sedici partite giocate e i soli 8 punti conquistati.

Dopo tutto il clamore derivato dall’ammissione del Torino in Europa League a spese del Parma per le note vicende riguardanti i mancati pagamenti da parte dei ducali, la formazione di Ventura dovrà domani dimostrare di meritarsi il palcoscenico internazionale. I Granata ritrovano l’Europa dopo ben 12 anni di assenza; nel 2002 furono infatti eliminati al terzo turno di intertoto dagli spagnoli del Villarreal. Dodici anni dopo il vecchio cuore granata può tornare a battere anche in Europa.

SHARE