SHARE

mihajlovic

Dopo mesi di silenzio, Sinisa Mihajlovic torna a parlare ai microfoni dei giornalisti durante la conferenza stampa che anticipa l’amichevole contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte valida per il trofeo Boskov. Ecco le parole del tecnico serbo:

Grazie Presidenti-  “Innanzitutto vi voglio salutare tutti e faccio un augurio a voi di poter raccontare di tante vittorie della Sampdoria nel corso di questa stagione. Prima di rispondere alle vostre domande vorrei salutare i miei presidenti. Mando un abbraccio a Edoardo Garrone che mi ha portato a Genova. A lui mando un grande abbraccio. Il mio grande in bocca al lupo va al presidente Massimo Ferrero che speriamo di ripagare il suo entusiasmo e quello che ha fatto con i risultati”.

Impressioni sul ritiro- “Questo è il primo anno che iniziamo insieme, l’anno scorso abbiamo recuperato in corsa, ma ci siamo persi il meglio. Ci siamo persi la preparazione estiva e ci siamo persi la possibilità di essere la vera sorpresa del campionato. E’ durante il ritiro che si costruiscono i successi e si consolida il gruppo. I ragazzi sono stati bravissimi, si sono sacrificati e abbiamo fatto bene. Li ringrazio pubblicamente perchè questa è la strada giusta per toglierci molte soddisfazioni.”

Bravo Ferrero- ” Non bisogna frenare l’entusiasmo del Presidente, perchè lui è fatto così e trascina tutti noi. Non lo conoscevo ed ho avuto un’ottima impressione, ha tenuto fede alle sue promesse e bisogna sostenerlo. E’ diverso da Garrone ma ognuno è fatto a modo proprio, dimostrando con i fatti di sapere il fatto suo. Mi chiede consiglio, mi tiene informato, è molto sveglio e furbo.”

Rosa completa- “La rosa non è troppo ampia, è giusta, abbiamo due giocatori per ogni ruolo. Bergessio deve fare quello che ha fatto gli scorsi anni, dobbiamo essere noi bravi a metterlo nelle condizioni per fare bene e stare sereno. ”

Campione del Mondo- “Mustafi è il nostro orgoglio, siamo contenti di avere con noi un campione del mondo. E’ solo il primo passo della sua carriera, se continuerà così si toglierà molte altre soddisfazioni.”

Il modulo non conta- “I numeri non sono importanti, il modulo non conta molto ma serve la convinzione e la fiducia quando si scende in campo. Stiamo lavorando su diversi moduli tra cui il 4-3-3, ma come detto i numeri sono gli ultimi problemi, serve carattere e fiducia nei propri mezzi. ”

No problem Garrone- “Non ho mai avuto dubbi ne contrasti con Garrone, ho chiesto chiarimenti sullo staff per poter lavorare serenamente e quando ho ricevuto rassicurazioni non ci sono stati problemi”

Gabbiadini esterno- “Per il momento stiamo provando Okaka come punta centrale, ora abbiamo comprato Bergessio e c’è anche Eder. Gabbiadini potrebbe occupare questo ruolo ma verrebbe dopo tutti gli altri.”

Trofeo Boskov- “I tedeschi sono più avanti nella preparazione e sarà una partita vera. E’ il primo match davanti ai tifosi e vogliamo fare bella figura.”

Campionato e Federazione- “Il campionato se lo giocheranno Juve, Roma e Napoli, le milanesi sono qualche gradino sotto. Per quanto riguarda la Federazione sono tutta la vita con Albertini perchè è un amico.”

Derby e cessioni- “I derby valgono tre punti come tutte le altre, prepareremo le due partite come qualsiasi altro match. Per il momento non sono previste cessioni, ma se arrivano offerte adeguate è giusto pensare a vendere”

Coppa Italia fondamentale- “La Coppa Italia è una strada importante per raggiungere l’Europa. Di solito in Italia si schierano le seconde linee, ma noi non la sottovaluteremo come abbiamo fatto l’anno scorso.”

SHARE