SHARE

vidal

Beppe Marotta, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Romulo, ha fatto il punto della situazione sul calciomercato della Juventus:

ISLA – “Per quanto riguarda Isla, domani si sottoporrà alle visite preventive col Qpr, perchè in Inghilterra c’è un sistema diverso, quindi diciamo che l’accordo con la società l’abbiamo raggiunto già raggiunto e il giocatore è disponibile a questo trasferimento. E’ un trasferimento che avviene a titolo di prestito, con un diritto di riscatto. Quindi aspettiamo l’esito delle visite mediche e dopodichè potremo ufficializzare il passaggio. Per quanto riguarda il mercato diciamo che parliamo da una premessa importante: che oggi come oggi, la Juventus ha un organico che è lo stesso che ha vinto l’ultimo campionato, quindi un organico di tutto rispetto. E già il fatto di non cedere i pezzi migliori, vuol dire rinforzarsi in sede di mercato estivo. Abbiamo operato con intelligenti dal punto di vista calcistico, andando a creare i presupposti per avere dei giocatori complementari, più adatti a quelli passati. Viene fuori quindi una rosa un pochino più competitiva. Il mercato non è chiuso, sappiamo che dovremo rinforzare e puntellare il settore difensivo: adesso che sia Nastasic o un altro, dovremo sicuramente puntellare lì, poi dovremmo anche trovare un attaccante, perchè numericamente gli impegni stagionali, tra campionato, Coppa Italia e Champions ed altre competizioni, sono tanti – non dimentichiamoci che abbiamo tanti Nazionali che vengono spremuti durante la stagione – ci portano ad avere per ogni reparto un numero sicuramente necessario e importante per far fronte a questi impegni. Tra l’altro, in questa fase di inizio, la nota positiva per quanto riguarda il reparto offensivo è rappresentata dal giovane Coman, che sta facendo molto bene. Anch’egli è un attaccante molto duttile, ci ha sopreso, lo sapevamo che era bravo. per cui, in questo momento, diciamo che la Juventus parte per la tournée con un organico molto omogeneo”.

VIDAL – “Abbiamo affermato più di una volta che noi non l’abbiamo mai messo sul mercato, quindi non abbiamo mai intrapreso trattative con chicchessia società. E’ chiaro che come ben sapete, perchè ormai siete voi altrettanto esperti quanto lo sono io, che la volontà del giocatore è determinante per la definizione di un eventuale esodo, trasferimento. Nella fattispecie, Arturo Vidal non ha mai manifestato questo sentimento, anzi, al contrario ha manifestato un sentimento forte di appartenenza verso questa società. La Juventus non è una società che vuole vendere i propri giocatori, lo fa solo ed esclusivamente nel caso uno non sia contento di rimanere qua. Quindi per dirvi che non ci sono i presupposti nel caso di Vidal. E’ chiaro che se qualsiasi giocatore, non solo Vidal, dovesse venire a richiedere di andare via, evidentemente ci sono dei tempi logici entro i quali si possono accettare certe situazioni, ci sono altrettanti tempi logici oltre i quali non si possono più accettare situazioni di esodo. Quindi credo che nel momento in cui si va in trasferta, si va in questa tournée, parliamo di agosto, ad un mese dal campionato, ci sono proprio pochissimi giorni per poter assecondare questa volontà, della quale comunque non esistono assolutamente i presupposti”.

SHARE