SHARE

Del Piero

La bomba d’acqua che ha colpito il trevigiano nella giornata di ieri, causando 4 morti e 8 feriti nel paese di Refrontolo durante una festa cittadina, non ha lasciato indifferente un trevigiano DOC come Alessandro Del Piero, nato a Conegliano Veneto, solamente ad una decina di chilometri di distanza.

L’ex capitano della Juventus, attualmente in Australia, ha affidato i suoi pensieri al proprio sito web, parlando di “un piccolo Vajont”. A seguito le sue parole:

Non c’è bisogno di essere nati nel Trevigiano per sentirsi partecipe di un lutto così grave come ci raccontano le cronache delle ultime ore da Refrontolo. Ma credo che un veneto, di qualunque età, si senta particolarmente toccato quando sente parlare di “un piccolo Vajont”, come è stata definita la bomba d’acqua che ha provocato morte e devastazione sconvolgendo una festa di paese, una delle tante che conosce bene chi come me in quei paesi è nato.

Attualmente mi trovo in Australia, la notizia mi è arrivata da poco e mi ha ovviamente colpito molto.

So che non ci sono parole che possano dare consolazione in questi casi, ma ci tengo ad esprimere il dolore per le vittime e un pensiero di vicinanza a chi sta soffrendo, e a chi dovrà ricostruire.

Alessandro

 

SHARE