SHARE
Giovanni Malagò, CONI - Candida Milano per il Cio 2019
Giovanni Malagò, CONI - Candida Milano per il Cio 2019

malagòfigc

Il numero uno dello sport italiano, Giovanni Malagò, ha fatto il punto sull’elezione del presidente della FIGC in programma l’11 agosto: “Da questa storia, che ormai e’ diventata un thriller, mi aspetto un finale a sorpresa. Magari entro l’11 agosto, magari subito dopo. Di certo il calcio italiano va resettato”.

E sulle polemiche intorno alla figura di Carlo Tavecchio: “Non posso dire altro. Solo che mercoledi’ stacco tutto e vado in ferie, ma ho pronto un piano b: se serve rientro subito a Roma. Il senso di responsabilita’ prima di tutto”. Quel che e’ certo, secondo Malago’, e’ che il momento attuale del calcio italiano mi imbarazza moltissimo. Il programma di Tavecchio e’ coraggioso e innovativo. Io pero’ gli ho detto che non riuscira’ ad attuarlo. Gli ho detto che ha troppe cambiali da pagare. Gli ho detto che le sue idee non sono conciliabili con queste cambiali. Lui mi ha giurato che non ha vincoli con nessuno, stiamo a vedere. Per cio’ che riguarda Albertini, la sua candidatura e la sua vittoria sarebbero di per se’ una grande novita’. Ma ritengo difficile il suo successo…”

SHARE