SHARE

rooney

La International Guinness Cup 2014 si è conclusa stanotte con il derby tutto inglese e tutto “rosso” Manchester United-Liverpool, match che ha visto la vittoria degli uomini di Louis van Gaal per 3-1. In sole tre settimane il tecnico olandese ha restituito mentalità vincente, idee e gioco ad una squadra che nell’ultima stagione disputata ha stupito tutti in negativo.

I MARCATORI – Al Sun Life Stadium di Miami, in una cornice di pubblico incredibile (ben 51mila spettatori presenti sugli spalti) i Red Devils prevalgono facilmente sui Reds aggiudicandosi la Guinness Cup ed il montepremi da un milione di dollari, oltre alla soddisfazione di vincere contro una squadra rivale. Le reti portano la firma di Rooney (55′), Mata (5′) e Lingard (87′) dopo l’iniziale vantaggio del Liverpool siglato da Gerrard su rigore al 12′.

PARTITA DAI DUE VOLTI – Il Manchester United è sceso in campo con una difesa a tre che nel primo tempo ha mostrato qualche lacuna di troppo, complice la velocità degli uomini di attacco del Liverpool: il manager Brendan Rodgers ha schierato in campo nella compagine del Merseyside Coutinho e Sterling, letteralmente scatenati, e proprio quest’ultimo ad inizio ripresa va vicino al 2-0 che avrebbe potuto mettere una grossa ipoteca sul successo finale. Invece è arrivato il rovescio del Man Utd che ha permesso a van Gaal di portarsi a casa la Guinness Cup.

LA CURIOSITA’ – Al 64′ un traversone calciato dalla destra finisce sulla porta dell’estremo difensore del Liverpool, Mignolet, che la aveva battezzata alta. Il pallone sbatte contro il sostegno esterno dietro alla traversa e torna in campo proprio sui piedi di Rooney che insacca con fare sornione. Qualcuno era stato ingannato ed inizialmente anche arbitro e guardalinee, meno male che c’era il tabellone…

SHARE