SHARE

llama-colon

Alle volte ritornano. Così potrebbe essere definita la parabola di Cristian Llama, partito un giorno di sette anni fa dal Sud America, precisamente dall’Arsenal de Sarandí, alla volta della Sicilia, destinazione Catania, con il club di Pulvirenti pronto ad accoglierlo a braccia aperte. Una carriera vissuta interamente, o quasi, con la maglia etnea, con tre intermezzi con Newell’s Old Boys (2008 in prestito), Fiorentina (alla corte di Vincenzo Montella) ed infine Veracruz. Proprio la società messicana ha deciso di non rinnovare il rapporto copntrattuale del giocatore lasciandolo svincolato e libero di accasarsi altrove.

LLAMA UFFICIALE AL COLON Llama, privo di vincoli contrattuali, è stato proposto a diverse società sudamericane ed europee, alla fine ha scelto di tornare nel suo paese natale, destinazione Colon di Santa Fe. Oggi la firma sul contratto che lo legherà per il prossimo futuro alla squadra allenata da Diego Osella nella Serie B Nacional. Per lui solo tre reti nella massima serie nostrana, tutte con la maglia del Catania, con la quale l’esterno di sinistra ha raccolto ben 69 presenze. Il classe 1986 può adesso dire terminata la sua parentesi nel “calcio che conta”, ormai il suo futuro è in patria e difficilmente lo rivedremo calcare i campi da gioco del “vecchio continente”.

Stefano Mastini (@StefanoMastini1)

SHARE