SHARE

vidal2

La Juventus si sdoppia. Da un lato la tappa australiana della tournèe estiva che domenica regalerà un amarcord per cuori forti contro Alessandro Del Piero, dall’altro il calciomercato. Gli obiettivi in entrata rimangono sostanzialmente due. Mancano infatti una punta e un difensore per riempire le ultime due caselle rimaste vacanti nello scacchiere tattico di Massimiliano Allegri.

CHICHARITO IN POLE- Sul fronte attaccante si sta muovendo poco. Quello che è certo è che la Juventus non è a caccia di una prima punta ma di un’attaccante esterno che possa garantire anche una soluzione a tre davanti. L’identikit corrisponde perfettamente a Ezequiel Lavezzi ma l’argentino difficilmente vestirà il bianconero sia per l’elevato costo dell’operazione che per i rapporti col Psg non esattamente idilliaci dopo lo “scippo” concluso di Coman e quello probabile di Rabiot. Il nome più centrale nei radar è quello del Chicharito Hernandez ma  se lo United sembra intenzionato a darlo via in prestito, l’ingaggio del messicano si aggira comunque sui 4 milioni annui, non proprio uno scherzo per le casse juventine.

CALENDE GRECHE?– Per la difesa il sogno si chiama Kostas Manolas. Il centrale greco classe ’91 piace tantissimo a Marotta e Paratici, che lo avevano già adocchiato nell’era Conte. L’Olympiacos però chiede non meno di 13 milioni e la Juve potrebbe dover fronteggiare anche la concorrenza della Roma che, in caso di partenza di Benatia, non baderebbe a spese per portarsi a casa Manolas. L’alternativa principale è quella di Nastasic, per il quale la Juventus sta lavorando per il prestito con diritto di riscatto col Manchester City. Più staccati ma comunque da tenere in considerazione sono i nomi di Zapata del Milan e Balanta del River Plate.

ULTIMATUM– Ma il fronte più importante in questo momento storico è quello che porta il nome di Arturo Vidal. La Juventus ha più volte ribadito di non volerlo cedere ma che a decidere alla fine sarà la volontà del calciatore. Volontà che Arturo deve esprimere nei prossimi due, tre giorni. Un vero e proprio ultimatum bianconero per avere il tempo di trovare un sostituto degno in caso di partenza del cileno. Da Manchester comunque offerte non ne sono arrivate e la Juventus non si siederebbe al tavolo delle trattative per meno di 55 milioni di euro.

SHARE