SHARE

diego lopez

Filippo Inzaghi esprime la propria soddisfazione in relazione al colpo di mercato messo a segno dal Milan, che con l’opera di intermediazione dell’ad Adriano Galliani svolta con il Real Madrid ha garantito all’allenatore rossonero l’esperto Diego Lopez per la porta. L’estremo difensore, prossimo a compiere 33 anni, svolgerà nella mattinata di lunedì o pià presumibilmente martedì le visite mediche di rito per apporre poi la propria firma in calce ad un contratto di 4 anni ad oltre 2 mln di euro di ingaggio a stagione.

UN ALTRO ANZIANO CHE COSTA – Nonostante le modalità del trasferimento abbiano scatenato le perplessità di più di un tifoso (è giusto affidarsi ad un elemento tanto anziano e costoso e per così tanto tempo?) Inzaghi è contento: “Per noi si tratta di un innesto molto importante, mi godo questa giornata in cui arriva la conferma che il Milan sta agendo per il meglio. Diego Lopez è un giocatore di grandissima esperienza che va a migliorare senza ombra di dubbio la nostra rosa. Ambizioni? Ce le dirà il campo, noi dobbiamo solo continuare a lavorare con impegno come stiamo facendo, ci faremo trovare pronti per il 31 agosto. Taarabt? Vediamo nelle prossime settimane prima della fine del calciomercato…”.

SLIDING DOORS – Nel frattempo tralasciando l’acquisizione di Diego Lopez, domani è il giorno di Pablo Armero, che arriverà al Milan in prestito secco dall’Udinese. Nella giornata di ieri sono arrivate le dichiarazioni rassicuranti circa la chiusura dell’affare che porterà l’esterno colombiano a Milanello: (“Pablo è felice finalmente, mancano solo le firme”) in attesa poi di altre trattative per quanto riguarda il reparto avanzato. Intanto tra i pali uno tra Abbiati, Gabriel ed Agazzi è di troppo, probabile che a partire sia quest’ultimo, in ballottaggio con lo juventino Storari per difendere la porta del Sassuolo.

SHARE