SHARE

pinilla

Mauricio Pinilla, nuovo attaccante del Genoa, è stato ufficialmente presentato oggi. Ecco quanto dichiarato:

“Sono felicissimo di essere al Genoa, mi hanno accolto tutti come fossi qui da tanti anni. Sono stato vicinissimo al Genoa nel 2009, dopo Grosseto, mi hanno sempre seguito. Ci siamo parlati anche durante il Mondiale. Mi ha convinto che sono stati molto decisi e convinti. Il Presidente Preziosi e Capozucca mi hanno voluto fortemente. Io faccio l’attaccante centrale non ho mai giocato esterno però qui sono disponibile a fare quello che dice il mister, sono abituato a giocare con 1,2,3 punte. Ho giocato con diversi moduli Io sono venuto qui per giocare darò il massimo per guadagnarmi il posto da titolare, in Nazionale ho fatto bene. Ho due anni di contratto, spero di entrare nella storia del Genoa. Sono felice e orgoglioso di essere qui. E’ una grande responsabilità, sono molto carico.”

MATRI – “L’importante è che stiamo tutti e due bene, poi deciderà il mister. L’importante è farsi trovare sempre in buone condizioni per mettere in difficoltà il mister. So che posso fare molto bene, sono venuto qui per giocare ma Alessandro è un grandissimo giocatore. Farò il massimo per conquistarmi il posto da titolare ed essere protagonista in questo campionato”

GRINTA E MOTIVAZIONE –  “Il Genoa mi ha voluto fortemente. Mi hanno convinto anche il fascino e la storia di questo club. Se guardi i nomi questa è una squadra fortissima, con giovani e giocatori di esperienza. Noi andiamo passo passo, l’importante è costruire subito una squadra importante. Con voglia e cattiveria avremo qualcosa da dire nei primi posti. Prometto grinta, sacrifico e motivazione. Non vedo l’ora di esultare sotto la Nord. Gasperini non mi ha chiesto niente, solo di rimettermi in forma, tra una settimana sarò al top. Sono in un momento molto positivo della mia carriera, anche a livello di nazionale Bielsa è con noi da due anni, siamo un gruppo in crescita, il tecnico ci conosce, in Coppa America possiamo fare bene”.

DERBY – “Un gol contro la Samp? Aspetto questo e molto altro. Me lo ricordano sempre il gol con la maglia del Palermo che condannò la Samp alla B matematica. Ora speriamo di vivere altre emozioni.”

SHARE