SHARE

b194b3388b465d0563b69e82004f2d3f_30973_immagine_obig

Davide Astori, uno dei tormentoni di questa sessione di calciomercato, parla alle pagine del “Messaggero” del presunto rifiuto per la Lazio, e del suo ambientamento a Trigoria.

 Ci tiene a precisare, infatti, che il suo non è stato un rifiuto, ma una scelta che ha virato verso i giallorossi :”Io ho solo scelto la Roma, non ho rifiutato nessuno… A 27 anni è il momento giusto. Cagliari, a differenza di altre piazze, non tende a liberarsi presto dei suoi calciatori, ma li lascia andare via quando sono maturi. Milan? In parte è tempo di rivincite per me, se son qui è anche ‘grazie’ ai rossoneri“.

Continua descrivendo il suo arrivo a Roma : “Noto un grande senso di responsabilità trascinante. La Juventus viene da una stagione straordinaria, credo che questo campionato sarà più equilibrato. Benatia? Spero che resti, mi sto trovando bene con lui“. Garcia è come me lo hanno raccontato: parla molto con i giocatori, dà consigli, è bravo a individuare le situazioni delicate e sul campo è attento ai dettagli.”

Chiude esprimendo il desiderio di ogni tifoso romanista: Totti? Spero smetta il più tardi possibile.

SHARE