SHARE

Diamanti-Guangzhou-

Il fantasista italiano Alessandro Diamanti, trasferitosi dal Bologna al Guangzhou lo scorso gennaio, è intervenuto oggi ai microfoni della FIFA per parlare dell’imminente sfida dell’Asian Champions League dei cinesi contro il Sydney Wanderers: “Non voglio commentare gli avversari. Se vogliamo mantenere il titolo asiatico dobbiamo battere tutti e quindi dobbiamo prepararci al meglio per le prossime partite”. L’ex Bologna e Livorno ha poi proseguito manifestando la propria soddisfazione per il suo trasferimento in Cina: “Il debutto è stato incredibile per me. Ho iniziato la mia avventura in Cina alla grande. Tutto sta andando bene e spero che la mia avventura qui continui. So che posso fare meglio per questa stagione”.

ADDIO NAZIONALE – Diamanti fino al suo trasferimento in Cina, sembrava tra i papabili convocati di Prandelli per il Mondiale in Brasile, ma dopo il suo saluto all’Italia l’ex tecnico azzurro ha preferito virare su altri calciatori. ‘Alino’, però, sembra non avere rimpianti per la mancata convocazione e anzi ribadisce la bontà della sua scelta: “Non mi importa se Prandelli non mi ha convocato ai Mondiali perché mi sono trasferito in Cina. Penso di essere fortunato, perché ho preso la giusta decisione. Rifarei questa scelta. Qui ho trovato un campionato competitivo, si lotta in ogni partita e non è facile vincere e quindi devi allenarti duramente per essere sempre al top”.

SHARE